B Girone I: La Re Borbone-Saber fa il bis a Fiumefreddo

Seconda vittoria di fila dei palermitani in B (3-0), raggiunto il quarto posto

Andrea Simanella

PAPIRO FIUMEFREDDO-RE BORBONE SABER PALERMO 0-3 (24-26, 20-25, 22-25)
PAPIRO FIUMEFREDDO: Nicotra 5, Basilicò 4, Pappalardo, Spina, Rapisarda 5, Casella, Testa 6, Di Franco, Lombardo, Cassaniti 1, Calabrese 7, La Rosa 11, Lo Schiavo. Allenatore: Tani Finzi Russo.
RE BORBONE SABER PALERMO: Sutera, Blanco 7, Donato, G. Ferro, Gruessner 3, Brucia, A. Simanella 16, Lombardo 10, Galia 1, Giordano, Opoku, G. Simanella 4, Atria 13. Allenatore: Nicola Ferro.
Arbitri: Alice Falaschi e Alessandro De Martini

PALERMO -La Re Borbone Saber Palermo conquista la seconda vittoria consecutiva nella sesta giornata del campionato di Serie B maschile di volley. Dopo il 3-2 ottenuto a Siracusa contro la Paomar, i biancoverdi sono passati in casa del Papiro Fiumefreddo con un netto 3-0 (parziali 24-26, 20-25, 22-25) che permette alla squadra di Nicola Ferro di raggiungere il quarto posto in classifica. 

La Re Borbone Saber ha sofferto un po’ nel primo set, poi ha fatto valere la migliore tecnica ed esperienza contro una rivale giovane che ha provato a sopperire al divario con la determinazione e l’orgoglio. Tra i palermitani è stato grande protagonista il ventenne Andrea Simanella, capace di mettere a segno 16 punti da posto 4 ma soprattutto di una prova quasi perfetta dopo avere preso il posto di Fabian Gruessner. Equilibrata anche la prova del palleggiatore Renato Galia, mentre Nicola Atria ha schiacciato con la consueta efficacia e l’ala Marco Lombardo ha tenuto il campo con sapiente esperienza.

La cronaca. Il Papiro Fiumefreddo ha subito messo in campo tanta grinta ed ha condotto a lungo: 8-6, 16-9, 22-17. A questo punto la Re Borbone Saber si è svegliata dal suo torpore e l’ingresso di Andrea Simanella ha dato la scossa. I palermitani hanno iniziato la rimonta, ribaltato il punteggio e chiuso il combattuto set sul 26-24. Passata la paura, il sestetto di Nicola Ferro ha fatto leva sull’esperienza ed ha preso in mano le redini del match: 8-7, 16-14, 21-16, fino al 25-20 con cui si è concluso il secondo parziale. Nel terzo set, dopo una reazione d’orgoglio dei catanesi (8-7), capitan Blanco e compagni non hanno più commesso particolari disattenzioni (16-13, 21-15), respingendo anche il generoso tentativo di rimonta dei padroni di casa, chiudendo sul 25-22.

L’allenatore Nicola Ferro: “E’ andata secondo le aspettative, anche se all’inizio c’è stato un calo di concentrazione ed eravamo sotto di 5 punti. Poi la squadra ha reagito ed ha concesso poco al Papiro, grazie anche alla bella prova di Andrea Simanella. Stiamo carburando ma dobbiamo ancora migliorare e non cadere in pericolosi black out. Dobbiamo continuare su questa scia, le prossime partite contro Villafranca Tirrena, finalmente in casa, e a Vibo Valentia contro il Callipo, ci diranno il nostro reale valore e dove possiamo arrivare”.

Il presidente Giorgio Locanto: Ho apprezzato la forza di reazione della squadra, quando nel primo set avevamo smarrito la strada maestra. Abbiamo dimostrato voglia di vincere e carattere, anche di fronte ad alcune clamorose indecisioni arbitrali. Onore al Papiro, squadra giovane ed entusiasta, ma il nostro potenziale s’è dimostrato superiore. Quando abbiamo ripreso la giusta concentrazione siamo cresciuti e Andrea Simanella è stato il trascinatore. Con due vittorie di fila ci siamo portati al quarto posto, ma la strada è ancora lunga e piena di insidie”.

I risultati della sesta giornata: Raffaele Lamezia-Universal Viagrande 3-0; Sicily Villafranca Tirrena-Paomar Siracusa 3-1; Callipo Vibo-Valentia-Aquila Bronte 0-3; Papiro Fiumefreddo-Re Borbone Saber Palermo 0-3. Hanno riposato: Cinquefrondi e Letojanni.

Classifica: Raffaele Lamezia 13 punti; Letojanni 12; Universal Viagrande 10; Re Borbone Saber Palermo 8: Cinquefronti e Paomar Siracusa 7; Sicily Villafranca Tirrena e Aquila Bronte 6; Papiro Fiumefreddo 3; Callipo Vibo Valentia 0.


💬 Commenti