B1f Girone E: Zero5 Castellana Grotte, la disfatta di Melendugno

CASTELLANA GROTTE - Che il pronostico fosse sfavorevole alla Zero5 Castellana Grotte era noto, ma che ci fosse una prestazione così modesta, era difficile aspettarselo. Passa senza problemi in casa la Narconon Melendugno per 3-0 (25-17, 25-16, 25-10) nella settima giornata del campionato nazionale di serie B1 di pallavolo femminile.

L’avvio della gara delle ragazze di Ciliberti sembrava preludere ad una partita combattuta (ben 3 ace nelle primissime fasi), ma poi è cominciata la lunga serie di errori che non si è più interrotta. Agli errori gratuiti si sono aggiunti una ricezione neanche passabile, un attacco evanescente per una disfatta che è bene dimenticare subito perché, orgoglio personale a parte, se ci può stare con le squadre di prima fascia, non deve assolutamente esserci con tutte le altre. Cataloghiamo questa gara come un incidente di percorso e vediamo com’è andata.

Mister Bruno Napolitano per la squadra leccese schiera Stival (top scorer di gara con 17 punti) opposta a Caracuta (2), Antignano (11) e Zingoni centrali, in banda Morciano e Maruotti (9), libero Oggioni. Entrate Favero (6), Maiorano (3), Marra e Salimbeni. Al servizio ben 11 ace contro 3 errori.

Massimiliano Ciliberti risponde con Bazzani (6) opposta a Gulino, Avellini (7) e Belotti (4) centrali, Kohler (2) e Soleti (5) schiacciatrici, Recchia Stefania libero. Entrate Rossi (top scorer di squadra con 8 punti), Penna (3) e Fino, non entrate Recchia Alessandra, Equatore e Caffò. In battuta 6 ace contro 10 errori.

La strepitosa partenza con ben 3 ace (1-5), viene subito vanificata da una lunga serie di errori gratuiti che lanciano la rimonta delle padrone di casa che non si fermerà più. Si passa così al 9-7 ed al 16-9. C’è un timido tentativo di recupero che però si ferma al 19-15, seguito dall’allungo finale delle salentine fino al 25-17.

Come spesso accaduto quest’anno, questa involuzione non si ferma nel secondo set. Giusto sul 9-1 la Zero5 reagisce e riduce il distacco fino al 12-9, ma poi Melendugno mette la quinta e scappa (16-10, 21-13 e 25-16).

Del terzo set è meglio non parlare, diamo solo la penosa progressione: 6-1, 12-2, 16-8, 25-10.

Melendugno si è dimostrata squadra solida e completa. La Zero5 rimarca i propri limiti sui quali continuare a lavorare. Questo l’amaro commento del responsabile tecnico Massimiliano Ciliberti che, durante la gara, le ha provate tutte: “A prescindere dai meriti del Melendugno la nostra prestazione è stata indecorosa. Chiedo scusa a tutti i tifosi e sponsor da parte della società e dello staff tecnico”.


💬 Commenti