I ragazzi del CT Brescia vincitori del Trofeo dei Territori
Attività regionali - Fipav

FipavBrescia: a Bormio un oro e un bronzo per le rappresentative bresciane

Al Trofeo dei Territori - Aequilibrium Cup 2022 successo per la selezione maschile, terzo posto per quella femminile

26.04.2022 09:37

Due giorni di gare ed emozioni consegnano alle rappresentative bresciane un doppio podio, oltre a una pioggia di premi individuali. A tutti i partecipanti, a partire da atlete e atleti, allenatori, dirigenti e tifosi, resta una due giorni di densa di impegno e soddisfazioni. 
Sei gare per rappresentativa in poco più di 24 ore, 15 atlete e 15 atleti in campo, impegno e concentrazione alle stelle per un’esperienza che ha segnato il percorso sportivo di tutti i coinvolti.
La Rappresentativa maschile, guidata dai coach Giovanni Ghilardi e Luca Piccoli – entrambi al primo anno nello staff del maschile – ha superato con merito la rappresentativa di Milano nella Finale per l'oro. Le ragazze, con i coach Claudio Bianchin, Francesca Cò ed Erika Squassina, hanno trionfato su Varese nella finale 3-4 posto replicando il risultato dell’ultima edizione (2019).
Per il maschile si è trattato invece di un notevole salto, migliorando lo score rispetto al 2019 di due step, dal terzo al primo gradino del podio.
LE DICHIARAZIONI: 
Il commento a caldo di coach Giovanni Ghilardi non nasconde i segni delle forti emozioni vissute sui campi valtellinesi: “Non potevamo augurarci che questi due giorni potessero andare meglio – esordisce il tecnico - Al di là del risultato, l'esperienza è stata importante per i ragazzi e anche per me. Si è trattato di un'esperienza piena, molto vissuta e concentrata in due giorni densi di partite. Un incontro dopo l’altro, ho visto crescere di volta in volta la consapevolezza di questo gruppo”. ”Visto che prima del Trofeo c'era stato poco tempo per allenarsi a causa del Covid – spiega il coach - le partite stesse sono state occasione per conoscerci. Io come allenatore ho potuto farmi conoscere meglio dai ragazzi e rapportarmi con loro, dando qualcosa in più ogni partita. Non è stato semplice, ed è stato un lavoro di staff - con Luca (Piccoli, vice allenatore ndr), Giorgio (Riccardi, consigliere responsabile ndr) e tutti gli altri dirigenti. Tutti hanno aiutato a costituire la piccola magia che abbiamo vissuto".
Crescita per tutti, non solo in campo “Il valore che devo dare a questa manifestazione è altissimo e penso sia molto importante per i ragazzi. Hanno preso tutti consapevolezza dei loro mezzi - un esempio è stata la prima partita, quando senza palleggiatore titolare la squadra ha giocato come se nulla fosse, supportando chi ha giocato in quel momento”.
“Per quanto riguarda il risultato e le aspettative, pur sapendo di avere una squadra forte non conoscevamo bene il livello delle avversarie -  prosegue il tecnico - Volevamo fare bene, l'obiettivo iniziale era di entrare nelle prime quattro. Strada facendo la sicurezza è aumentata, il gruppo ha risposto sempre meglio alle direttive fino a conquistare la finale che ci siamo giocati alla pari”.
“In finale, nonostante Milano fosse più ‘fisicata’ e, pur con ragazzi diversi, venisse dalla vittoria nelle passate edizioni, ho detto ai nostri giocatori di iniziare a giocare e che avremmo aggiustato la parte tattica durante la partita. Nel primo set abbiamo vinto con il cuore, nel secondo abbiamo avuto il calo che sembrava condannarci, e quindi nel terzo sono subentrate una parte di richieste da parte mia e dello staff - di accettare e giocare la sfida ripartendo dal tie-break – e la grande attenzione e motivazione dei nostri atleti. Poi è arrivata la vittoria finale, forse ancora più bella perché sudata e ottenuta con due soli punti di scarto (15-13) «Giocando punto a punto siamo riusciti a portarla a casa, e penso che questo sia merito dell'organizzazione: all'interno del campo, nella squadra, come gruppo allargato di Brescia".
Quattro atleti tra gli otto del “Dream Team” individuato dall’organizzazione vestono la maglia di Brescia, e il coach non ha dubbi: “Penso che i premi siano assolutamente meritati. Per quanto riguarda la provincia di Brescia, questa dovrebbe essere un'ulteriore spinta per ripartire. Dopo due anni difficili, abbiamo il miglior palleggiatore, il miglior centrale, il miglior libero e soprattutto l'MVP, il migliore del torneo, sono convinto che questo debba essere il traino per portare tanti nuovi ragazzi in palestra. Mi auguro davvero che questo possa essere un passo avanti per il maschile, un nuovo inizio dopo la pandemia. Questi ragazzi dovrebbero essere un esempio per la realtà bresciana, si tratta di un passo avanti per il movimento ma anche un volano per il futuro".
A conclusione del bilancio, tempo di fare il punto: “I ringraziamenti da parte mia vanno a tutta la Fipav Brescia. È stata un'esperienza stupenda. Poco dopo essere stato contattato la prima volta abbiamo dovuto fermarci a causa della pandemia, siamo riusciti a fare pochi allenamenti e nonostante questo sono molto felice che siamo riusciti a portare a casa questo titolo e consegnarlo nelle mani della Federazione di Brescia. Non c'è soddisfazione più grande, è stata una grande opportunità per me. Vorrei ringraziare la Presidente e tutto lo staff della Fipav di Brescia, oltre a tutte le società della provincia e ai ragazzi per la disponibilità, l'attenzione e il rispetto con cui si sono messi al lavoro”. 

L’avventura della selezione femminile è ripercorsa dalle parole del tecnico Claudio Bianchin, alla seconda partecipazione al torneo con la formazione bresciana (nel 2020 i lavori con la rappresentativa si erano interrotti prima del TdT): “Se devo essere sincero, quando - dopo 3 anni - abbiamo visionato varie gare del campionato Under 14 e successivamente ripreso gli allenamenti della Selezione Provinciale Femminile, non eravamo particolarmente entusiasti, sia del livello tecnico sia delle caratteristiche fisiche delle atlete da selezionare. Con il passare del tempo, e mano a mano che aumentava il numero degli allenamenti effettuati nei soli due mesi disponibili, abbiamo dovuto ricrederci. Quelli che erano i limiti tecnici e fisici sono stati superati da un gruppo di ragazze che sin dall’inizio hanno mostrato grande entusiasmo, disponibilità ad apprendere e soprattutto grande umiltà. Negli anni passati la maggior parte delle atlete avevano esperienze in campionati senior, a livello provinciale, regionale e in qualche caso addirittura nazionale, abituate quindi a disputare gare particolarmente complesse. Le atlete di quest’anno in gran parte giocavano solo nelle giovanili, e sulla carta avrebbero dovuto ottenere risultati poco soddisfacenti. Al contrario abbiamo raggiunto un meritatissimo podio: la nostra forza è stata il grande affiatamento all’interno del gruppo. Nel corso delle sei partite disputate nei due giorni, in campo non avevamo solo sei giocatrici, ma tutte le sedici atlete convocate a Bormio. Questo ci ha permesso di sopperire ad alcuni limiti evidenziati: determinante è stata anche la collaborazione con tutte le otto società bresciane da cui provenivano le ragazze: insieme abbiamo concordato le date degli allenamenti e ci siamo confrontati con i vari allenatori in merito alle loro atlete. Posso dire quindi di aver ottenuto un risultato sperato, ma non previsto: altre Province erano più accreditate di noi, soprattutto quelle nelle quali il Covid non ha fatto interrompere drasticamente l’attività delle varie società sportive per lungo tempo, come invece è successo nella nostra”. 
Il pensiero di Bianchin va anche alle giocatrici elette nel “Dream Team” regionale: “Un’ultima ciliegina sulla nostra già gustosa torta è arrivata dai due premi individuali assegnati alle atlete della Rappresentativa Bresciana: Gaia Savio miglior palleggiatrice e Praise Osarumen miglior opposto. Due ragazze che si sono distinte nella rassegna regionale e che, come tante altre del gruppo, avranno la possibilità di avere un grande futuro nella pallavolo, ma che sono solo all’inizio di un cammino lungo e particolarmente impegnativo. Solo la loro passione potrà compensare i sacrifici necessari per arrivare in alto”. 
Anche in campo femminile gli auspici per il futuro partono dai risultati importanti del weekend: "Il Trofeo dei Territori di quest’anno mi auguro rappresenti una ripresa per la pallavolo bresciana, particolarmente penalizzata dalle vicissitudini legate alla pandemia. Spero che in futuro ci sia la possibilità di preparare per tempo, magari iniziando già nel prossimo mese, la Selezione per il 2022-23, visto che il nostro Comitato sta preparando grandi progetti per l’anno futuro. Ora si riparte con alle spalle una stupenda esperienza: a noi adulti rimarrà il ricordo di un gruppo "unico" in tutti i sensi...  e alle atlete l'inizio di amicizie e affetti che rimarranno forse per tutta la vita. A unirci la passione comune per la pallavolo. Siamo però già pronti – aggiunge - a far vivere un'altra occasione di crescita alle ragazze del prossimo anno: le 2009 e 2010. Un doveroso ringraziamento al mio staff, Francesca Cò ed Erika Squassina, alla nostra Team Manager Giuliana Pasolini e a tutti i componenti del Comitato Provinciale di Brescia che ci hanno sostenuto e hanno caldamente tifato per noi in quel di Bormio, insieme ai numerosi genitori e ai tecnici delle atlete – conclude Bianchin, con un pensiero al maschile - Non posso poi che complimentarmi con Giovanni Ghilardi e con tutti i ragazzi della Selezione Maschile per il grande risultato ottenuto in una finale entusiasmante" 

Soddisfatta del weekend di successi delle rappresentative, la Presidente del C.T. FIPAV di Brescia Tiziana Gaglione commenta “Le grandi prestazioni delle due selezioni sono state un’ottima cartina di tornasole che ha evidenziato la bontà del lavoro e delle attenzioni delle Società bresciana sul giovanile. Per il CT di Brescia è stata una bellissima esperienza, vissuta con il coinvolgimento totale di tutti i suoi componenti. Un significativo punto di ripartenza, che può farci ricentrare (se mai l’avessimo smarrito per un momento) il focus su ciò che realmente è importante – conclude la Presidente - Una bellissima fotografia del Volley Bresciano che ci da grandi speranze e anche qualche certezza per il futuro”. 

Risultati rappresentativa maschile
23 aprile (gironi): 
Brescia vs Sondrio 2-0 (25-12, 25-13)
Mantova vs Brescia 0-2  (16-25, 17-25)
Brescia vs Como 2-0 (25-8, 25-12)
Varese vs Brescia 0-2 (12-25, 13-25)
24 aprile (fasi finali):
Semifinale 1-4 posto: Brescia vs Bergamo 2-0 (25-12, 25-23)
Finale 1-2 posto: Milano-Monza-Lecco vs Brescia: 1-2 (23-25, 25-17, 13-15)

Risultati rappresentativa femminile
23 aprile (gironi):
Sondrio vs Brescia 0-2 (13-25, 14-25)
Brescia vs Varese 1-2 (25-22, 18-25, 14-16)
Cremona-Lodi vs Brescia 0-2 (23-25, 21-25)
Brescia vs Milano-Monza-Lecco 0-2 (18-25, 12-25)
24 aprile (fasi finali):
Semifinale 1-4 posto: Milano-Monza-Lecco vs Brescia 2-0 (25-18, 25-15)
Finale 3-4 posto: Brescia vs Varese 2-0 (25-12, 25-19)

Classifica Finale Femminile:
Milano-Monza-Lecco
Bergamo
Brescia
Varese
Pavia
Mantova
Cremona-Lodi
Sondrio
Como

Classifica Finale Maschile:
Brescia
Milano-Monza-Lecco
Varese
Bergamo
Sondrio
Mantova
Pavia
Cremona-Lodi
Como

Premi individuali femminili - Dream Team (2/8 bresciane)
Palleggiatrice - GAIA SAVIO; Opposto - OSARUMEN SMART PRAISE

Premi individuali maschili – Dream Team (4/8 bresciani)
Palleggiatore - PIETRO VALGIOVIO; Centrale - ENEA CAVALLARI; Libero - LORENZO PEDERCINI; MVP - ANDREA USANZA

Selezione maschile
Bazzoli Tommaso VOLLEY MONTICHIARI
Bignotti Mattia VOLLEY MONTICHIARI
Bonetti Tommaso VOLLEY CAZZAGO
​Cavallari Enea VOLLEY MONTICHIARI
Colombo Francesco VOLLEY MONTICHIARI
De Carli Davide VALTROMPIA VOLLEY
Dimini Riccardo VALTROMPIA VOLLEY
Febbrari Lorenzo VOLLEY MONTICHIARI
Pedercini Lorenzo VOLLEY MONTICHIARI
Raus Leonardo VOLLEY VILLANUOVA
Sanarica Roberto VOLLEY MONTICHIARI
Tinti Giacomo VOLLEY MONTICHIARI
Usanza Andrea VOLLEY MONTICHIARI
Valgiovio Pietro VOLLEY MONTICHIARI
Zambelli Lorenzo VOLLEY VILLANUOVA
All. Giovanni Ghilardi
Vice All. Luca Piccoli
Cons. Responsabile Giorgio Riccardi

Selezione femminile
Abondio Elisa – U.S. Montecchio
Agosti Cristel – Promoball V.B.F.
Avanzini Erica – Oratorio Bienno
Bazzoli Elisabetta – Volley Millenium Brescia
Casarano Viola – Centro Volley Lonato
Cestana Viola – Volley Millenium Brescia
Cotali Sonia Mariarosa – Volley Millenium Brescia
Diouf Adele – Promoball V.B.F.
Galvani Giorgia – Volley Millenium Brescia
Ragazzi Sofia – Volley Montichiari
Ragnoli Chiara – Centro Volley Lonato
Savio Gaia – Volley Millenium Brescia
Smart Praise Osarumen – Volley Millenium Brescia
Taiola Silvia – Polisportiva Vobarno
Venturini Rebecca – Real Volley
All. Claudio Bianchin
Vice All. Francesca Cò
Assistente All. Erika Squassina
Cons. Responsabile Giuliana Pasolini

 

 

 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

B M Girone C: la situazione. Destini incrociati per playoff e salvezza
A Tolfa vittoria per le giovanili dell'ASD Pallavolo Civitavecchia ed Etruria Volley