B maschile Girone M

Alla Saber Palermo il derby di Sicilia. Catania ko 1-3

Una splendida illusione non basta alla Gupe, Saber Palermo espugna lo Sporting Center

20.02.2022 01:53

‘A Ricchigia Gupe Volley Catania – Saber Palermo 1-3 (25-23, 18-25, 14-25, 18-25)
‘A Ricchigia Gupe Volley: Calabrese 27, Musumeci 5, Scuderi F.(K) 9 , Scuderi R., De Costa 15, Magrì (L2), Fisichella NE, Giuliano 1, Romano (L1), Leonardi 6, Fassari, Di Giunta NE, Augugliaro NE, Guglielmino. All: F. Petrone
Saber Palermo Lombardo 11, Bananous 5, Ferro, SImanella A. 8, Blanco 6, Sutera NE, Ferro, Simanella G. NE, Sibani, Gallo 2, Runfola NE. All: N.Ferro

CATANIA - Una partenza incoraggiante non basta ad ‘A Ricchigia Gupe Volley Catania per evitare la sconfitta nella diciassettesima giornata del campionato di Serie B, l’esordio in questo 2022 per i rossoblù. 
Contro Saber Palermo, galvanizzata dal successo del turno precedente contro Lamezia, arriva una sconfitta in quattro set che lascia tanto rammarico, ma di certo grandi insegnamenti e storie da raccontare, come quella del debutto del classe 2007 Guglielmino, prodotto dell’academy Gupe Volley e per la prima volta con la prima squadra.

Allo Sporting Center di Sant’Agata Li Battiati si aspettava il campo dopo mesi di sofferente attesa. Gli uomini di Fabrizio Petrone non hanno comunque disatteso le aspettative, fornendo soprattutto nel primo set una prova di grande cuore. Non mancavano le novità, con Flavio Romano proposto da libero e De Costa in prima linea. La partenza è da urlo. Punge dai 9 metri Riccardo Scuderi, confermato in palleggio, e Calabrese, oggi capace di metterne a segno 27. Palermo forza e sbaglia tanto, i rossoblù sanno reggere l’onda d’urto e accelerare. Capitan Scuderi annulla lo svantaggio e inanella tre vincenti, poi Leonardi (grande e importante il suo recupero) alza la barricata su Lombardo, Gupe vince 25-23 il primo set.

Un inizio promettente che però deve scontrarsi con la veemente risposta ospite. Spicca Gruessner (21 a tabellino) e impatta bene Lombardo, Palermo prende presto dieci lunghezze di vantaggio e il secondo set scivola via. 

La squadra verde-nera è in stato di grazia soprattutto nel terzo parziale, dove ancora Gruessner prende il sopravvento sulla difesa etnea. Una timida riscossa porta il nome del classe 2005 Simone Giuliano, ma non basta a fermare la pesante offensiva palermitana, culminata in un 14-25 senza storia.

Preventivabile una risposta gupina nel quarto set, che denota essere migliore rispetto ai precedenti, sebbene Palermo non diminuisca la sua spinta. Calabrese trova il mani-out, poi ancora il #7 in casacca verde scaraventa uno spaventoso diagonale. Saber più quadrata spinge e conclude in bellezza il match, siglando un break decisivo che frutta il successo esterno e una sconfitta per Gupe, la prima in questo nuovo anno, che deve servire da lezione.

Commenta così la sfida il nostro palleggiatore Riccardo Scuderi: “Siamo partiti con fame e grinta ed il primo set ha pagato, poi questo aspetto è venuto meno, dobbiamo migliorare nell’approccio dei set. L’importante è comunque conservare quella grinta, siamo sulla strada giusta. Palermo ha mostrato di essere squadra con elementi di spessore. La pausa? Abbiamo grande voglia di fare, ritroveremo il ritmo gara“.

Dopo settimane di ansia, Gupe Volley dovrebbe finalmente riprendere il suo regolare cammino. Domenica 27 febbraio a Partinico, la chance di riscattare una stagione di incognite e forti scossoni.

 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Azzurra San Casciano - Ariete PVP Pallavolo Prato 3-1
La Fenix perde in casa di Modena