B M girone B: Scanzo, buona la prima. Battuto il Limbiate in quattro set

Scanzo-Limbiate 3-1 (25-21 22-25 25-17 26-24)

Scanzo: Martinelli 2, Innocenti 20, M.Gritti 9, Falgari 19, G.Gritti 11, Valsecchi 12, Viti (L). Fornesi (L), Marzorati. N.e. Magnifico, Gavazzi, Rondi, E. Cattaneo, Caldara. All. Fabbri
Limbiate: Brandi 8, Riva 3, Stella 28, Soldan 5, Ronzoni 12, Carcerieri 3, Radice (L), Ruggeri 7, Dazzeo 3, Signorelli, Bolchi, Rebosio. N.e. Gasparro, A. Cattaneo. All. Russo

Scanzo parte con il piede giusto e capisce subito l’antifona del campionato. Limbiate ko 3-1 in un festival di caparbietà e capacità di soffrire pur con fisiologici alti e bassi. Il “lavoro” è appena cominciato, eppure il solco appare già tracciato. Tre punti tutti concretezza e va bene, anzi benissimo così. Specie perché dalla parte opposta c’è un cecchino come Stella (28 palloni a terra) a cui i nostri contrappongono una più che discreta ricezione (69%) e, seppur a fiammate, i tre attaccanti di palla alta. Con Innocenti top scorer e Giorgio Gritti che ha il merito di timbrare i due punti fondamentali nel quarto periodo: il primo con un tocco vellutato ed il secondo con un muro su Brandi. A proposito d’efficacia offensiva, da sottolineare il 78% di Valsecchi, alla prima da capitano.
Falgari e Innocenti (13 punti in due) mostrano subito un braccio discretamente caldo. Esattamente ciò che ci voleva per mettere a freno un avversario che si spinge fino all’11-14 in avvio. Ci pensa un turno al servizio di Giorgio Gritti a riportare la parità a 16, il primo + 3 non basta allora ci vuole un finale di periodo che vede salire in cattedra la coppia di schiacciatori: Innocenti assesta la prima spallata (20 e 21-18), Falgari mette il 23-18 e poi chiude i giochi. Si ricomincia e Scanzo stavolta parte meglio, poi però subisce un passaggio a vuoto ancora sull’11-14 (murato Falgari). Fabbri cambia e getta nella mischia Fornesi per Viti (continuando poi con l’alternanza), ma Limbiate resta sempre avanti e ripristina il triplo vantaggio con lo scatenato Stella (11 punti, pesantissimi il 19-22 ed il 20-23). Gap che resta anche perché Innocenti si fa murare sul primo set point ospite e l’1-1 è cosa fatta. Valsecchi e compagni approcciano nuovamente a dovere la ripartenza (9-6) poi il capitano alza la voce a muro (14-11). Scanzo si sblocca, accelera e piazza un break 4-1 che diventa il prologo per il sorpasso. Marzorati rileva Gritti, i bergamaschi vanno sotto, ma riacciuffano gli avversari a quota 11 e 16. Martinelli stoppa l’ex Cisano Ruggeri (20-19) e avvia un appassionante testa a testa risolto ai vantaggi, come anticipato, dal doppio guizzo di Gritti.
Ora per lo Scanzo doppia trasferta (Caronno e derby con Grassobbio) mentre il 29 al PalaDespe arriverà Valtrompia.

 


💬 Commenti