B M. Girone F: Al PalaPanini arrivano i primi tre punti per lo IES MVTomei

Scritto da Redazione Pallavolo.it  | 
Lo IES MVTomei si prende i primi tre punti della stagione a Modena

MODENA VOLLEY – IES MVTOMEI 1-3 (17-25, 25-19, 19-25, 23-25)
MODENA VOLLEY: Rascato, Brondolo 1, Schianchi 14, Ugolini ne, Melato 3, Pauli, Tauletta 17, Manebue 3, Gozzi 11, Bini L, Spina ne, Malavasi 4, Bertagnoli, Castagneri 6, Sandu 5. All.: Asta-Parenti.
IES MVTOMEI: Wiegand ne, Morelli, Imbriolo 9, Gori 19, Costa ne, Poli ne, Golino ne, Grassini 13, Riposati ne, PuccinelliL ne, Lupo 5, Langella L, Facchini ne, Croatti 2, Baracchino 15. All. . Piccinetti-Rossi.
ARBITRI: Mischi-Crivellente
Battute vincenti 8-1, battute sbagliate13-7, muri vincenti: 8-16.

MODENA - Prima vittoria “piena” per lo IES MVTomei che sbanca il PalaPanini battendo in quattro set i locali del Modena Volley. Dopo il successo dell’esordio di Prato al tie-break, che aveva portato in dote due punti, Wiegand e soci mettono fine al digiuno (tre sconfitte consecutive) e abbracciano i primi tre punti della stagione. La compagine dei Vigili del Fuoco sale a cinque punti in classifica scavalcando i locali emiliani e l’altra formazione modenese dell’Anderlini e sistemandosi quindi al decimo posto, fuori dalla zona retrocessione riservata alle ultime quattro del girone.

SESTETTI - Modena, formazione composta da giocatori Under 19, si schiera con Castagneri opposto a Melato, Menabue e Malavasi in banda, Tauletta e Rascato al centro, libero Bini. Livorno in campo con Gori opposto a Croatti, Imbriolo e Lupo in banda, Grassini e Baracchino al centro, libero Langella.

LA PARTITA - Primo set mai in discussione con Lupo che scava un piccolo solco al servizio (5-2), biancorossi finalmente padroni della battuta dove sono pochissimi gli errori, coach Asta chiama dalla panchina Schianchi, Gozzi e Sandu, ma l’inerzia del set premia Livorno che si impone 25-17.

Al rientro in campo i padroni di casa alzano il ritmo e il MVTomei inizia a faticare in ricezione e a muro. Sul 16-14 per Modena coach Piccinetti richiama i suoi in panchina, ma l’ingresso di Gozzi al servizio e i due errori consecutivi in ricezione di Langella aumentano il divario fa le due squadre, con i locali che alla fine pareggiano i conti.

 Nella terza frazione si rivede il muro biancorosso, con Baracchino (sette muri per il centrale a fine gara) insuperabile o quasi e Gori (top scorer con 19 punti) molto preciso sia in attacco che al servizio. Livorno scappa via (24-17) e nel finale l’errore di Modena al servizio concede il punto a Imbriolo e compagni.

Al cambio campo tornano però le incertezze dei labronici viste anche nel secondo parziale, la ricezione scricchiola e l’attacco di casa ne approfitta per dilagare con Castagneri e Gozzi. Il sestetto di Asta è avanti di quattro lunghezze (12-8 e 16-12), ma lo IES stringe i denti e serra le fila cominciando la rimonta che culmina con il muro di Imbriolo (decisivo nel finale di gara) a timbrare il 17-17. Epilogo palpitante con i biancorossi avanti di solo due lunghezze all’ultimo time-out dei locali (21-23), gli ultimi punti sono un’estenuante battaglia di nervi: Modena annulla due match point al sestetto di Piccinetti e ci vuole la freddezza di Imbriolo, già autore del 24-21, per buttare giù la palla del definitivo 25-23 che fa scorrere i titoli di coda sulla partita.

Sabato alle ore 18.15 al PalaBastia arriverà la corazzata Ecosantagata Civita Castellana per la sesta giornata di campionato.


💬 Commenti