A2 F.: Il Club Italia vince 3-1 con l'Offanengo

Scritto da Redazione Pallavolo.it  | 

Anticipo 8a giornata Serie A2 Femminile Girone 
CLUB ITALIA - CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO 3-1 (25-21 27-29 25-16 25-22)
CLUB ITALIA: Giuliani 19, Modesti 7, Adriano 7, Viscioni 16, Acciarri 12, Passaro 1, Ribechi (L), Esposito 7, Gambini (L). Non entrate: Monaco, Despaigne, Peroni, Micheletti, Batte, Amoruso. All. Mencarelli. 
CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO: Bartesaghi 6, Cattaneo 8, Galletti 1, Trevisan 14, Menegaldo 4, Martinelli 25, Porzio (L), Pinali 6, Casarotti 2, Marchesi. Non entrate: Anello, Tommasini (L), Anello. All. Bolzoni. 
ARBITRI: Testa, Petrera. 
NOTE - Durata set: 25', 35', 24', 25'; Tot: 109'.

MILANO - Il Club Italia torna alla vittoria nell’anticipo dell’8ª giornata del Campionato di A2. Oggi pomeriggio, al Centro Pavesi Fipav di Milano, le azzurrine hanno superato 3-1 (25-21, 27-29, 25-16, 25-22) Chromavis Eco Db Offanengo rendendosi protagoniste di una buona prova corale.
Conquistato il primo set senza troppe difficoltà, il Club Italia ha poi perso ai vantaggi il set successivo. La determinazione e il carattere dimostrati in campo, accompagnati da un buon gioco di squadra, hanno però permesso alle azzurrine di vincere i set successevi e di aggiudicarsi quindi il match.
Miglior realizzatrice di giornata l’opposto di Offanengo Martina Martinelli autrice di 24 punti (2 ace, 2 muri, 43% in attacco). Tra le azzurrine hanno chiuso in doppia cifra: le schiacciatrici Dominika Giuliani (19 punti, 1 muro, 44% in attacco) e Giulia Viscioni (16 punti, 2 ace, 1 muro, 46% in attacco) e la centrale Nausica Acciarri (12 punti, 5 muri, 44% in attacco).

CRONACA – Per questa partita il tecnico Michele Fanni, alla guida del Club Italia al posto di Marco Mencarelli (presente in panchina ma ancora convalescente), sceglie il rodato sestetto con la diagonale Passaro-Adriano, le schiacciatrici Giuliani e Viscioni, le centrali Modesti e Acciarri e il libero Ribechi.
Dall’altra parte della rete, per Offanengo, coach Giorgio Bolzoni fa scendere in campo lo starting six con Bartesaghi, Cattaneo, Galletti, Trevisan, Menegaldo, Martinelli e il libero Porzio.
Parte bene il Club Italia che si porta subito in vantaggio: un ace di Adriano vale il +4 (5-1). Offanengo prova a ricucire (5-4), ma sono ancora le azzurrine a dettare il ritmo (9-4). Un time out chiamato dalla panchina ospite rimette in corsa Porzio e compagne che si portano sul -1 (11-9). Offanengo non riesce a completare la rimonta, le azzurrine continuano a macinare buon gioco e punti, allungano (16-13, 19-16) e conquistano agevolmente il primo se (25-21).
Al rientro in campo è nuovamente il Club Italia a interrompere l’equilibrio iniziale (4-4) e a piazzare il break che vale il +3 (7-4). Il buon gioco espresso con continuità dalle azzurrine permette a Giuliani e compagne di incrementare il vantaggio (13-7, 14-9). Il time out chiamato da coach Bolzoni rimette ordine tra le fila di Offanengo: le ospiti accorciano (14-12) e ristabiliscono l’equilibrio (15-15). Per un lungo tratto le due squadre procedono quindi punto a punto (21-21). Nel finale il Club Italia sembra trovare l’allungo decisivo (24-22), Offanengo recupera (24-24) e si va ai vantaggi. E’ Offanengo a spuntarla al termine della lunga serie finale (27-29) e a riportare il match in equilibrio.   
Sulla scia del set precedente è ancora la squadra ospite a dettare il ritmo in avvio di terza frazione (3-6). Le azzurrine faticano a ritrovare fluidità nel gioco e la formazione ospite resta in vantaggio e allunga (5-10). Con pazienza il Club Italia si rimette in marcia (7-10), accorcia (10-12) e ristabilisce l’equilibrio (12-12). Un proficuo turno in battuta di Viscioni permette alle azzurrine di trovare l’allungo decisivo (15-13, 21-13). Offanengo non riesce a rimettersi in corsa e le azzurrine conquistano agevolmente il terzo set (25-16)
Le ospiti provano a sorprendere il Club Italia in avvio di quarto parziale (1-3), ma le azzurrine rispondo con prontezza (4-4) e il match imbocca per un lungo tratto i binari dell’equilibrio (14-14). Giuliani e compagne provano a girare l’inerzia del set portandosi sul +2 (16-14), Offanengo ristabilisce la parità (16-16), ma è ancora il Club Italia a ripartire e a spingersi sul +4 (20-16). Le ospiti provano a tenere il passo (21-20) ma è maggiore la determinazione delle azzurrine che riescono a conquistare set e partita (25-22).

HANNO DETTO
Michele  Fanni (coach Club Italia): “Sicuramente abbiamo trovato continuità nelle cose su cui abbiamo lavorato negli ultimi giorni: quindi in battuta e, in generale sul totale della partita, in attacco, anche se in alcuni tratti dei set non c’è stata. C’è ancora da lavorare su altri aspetti, ma nel complesso quella di oggi è stata una buona prestazione. Offanengo ha provato a forzare in battuta per cercare di metterci in difficoltà, ma siamo stati bravi a rimanere concentrati. Siamo contenti del risultato, vincere fa sempre bene e fa sempre piacere, ma abbiamo ancora alcune cose su cui porre maggiore attenzione. Sono convinto che nelle cose fatte bene oggi abbiamo ancora dei margini di miglioramento e che possiamo riusci re di fare meno fatica in alcune situazioni. E’ stata una settimana positiva anche se contro Albese, nel turno infrasettimanale, potevamo fare qualcosa in più dal punto di vista agonistico. Dopo quella partita abbiamo chiesto alle ragazze maggiore aggressività, oggi in campo si è vista e siamo contenti di aver ricevuto questa risposta”.

Giorgio Bolzoni (coach Chromavis Eco DB): "E' stata una prestazione scadente nei fondamentali individuali. Non abbiamo mai avuto fin qui una ricezione così negativa, il Club Italia ha fatto il suo, mentre noi quando avevamo palla in mano abbiamo commesso troppi errori senza avere la lucidità per capire come giocare il match. Non ci sono scusanti per questa prova, siamo una squadra che deve sudare e conquistare le cose, spingendo al massimo. La situazione mi preoccupa molto, perché eravamo in una buona condizione morale ma non è servito a nulla".


💬 Commenti