Soleti e Palmieri
Mercato

B1 F.: Castellana Grotte, confermata Francesca Soleti, arriva la schiacciatrice Noemi Palmieri

CASTELLANA GROTTE -  Concluse le trattative per un’ulteriore conferma ed una nuova giocatrice per il prossimo campionato di B1 femminile della Grotte Volley Castellana. Si tratta di due attaccanti, Francesca Soleti e Noemi Palmieri

La diciassettenne di Cisternino Francesca Soleti, alta 182 centimetri, lo scorso anno ha avuto diverse occasioni di mettere in evidenza le sue ottime qualità tecniche e la sua determinazione, tanto da meritarsi per quest’anno la riconferma in prima squadra. Naturalmente darà il suo significativo apporto anche nei campionati giovanili di categoria, conclusi nella scorsa stagione con un titolo territoriale (under19) ed il quinto posto nella fase regionale under18. 
Oltre ai numerosi successi nelle giovanili (tra tutti la partecipazione a tre stage con le nazionali under 14 e 16) ed alla B1 dello scorso anno a Castellana Grotte, Francesca, nonostante la giovanissima età, può vantare la partecipazione alla B2 con il Mesagne e diverse presenze in A2 a Cutrofiano. "Saluto le nuove compagne e abbraccio fortemente quelle rimaste. Sono molto contenta della conferma. Mi impegnerò al massimo per ringraziare la società e l’allenatore per la fiducia. Lo scorso anno è stato difficile dover trovare più volte gli equilibri in campo per i ripetuti cambi di palleggiatrice che é il ruolo più importante della squadra. Nei campionati giovanili disputati insieme a molte compagne del gruppo di B, ci siamo divertite tanto facendo squadra e ciò ha portato degli ottimi risultati. Non so ancora se quest’anno giocheremo nelle giovanili, ma in tal caso ci sarà da divertirsi”.

Si aggrega al gruppo un’attaccante che può essere schierata sia come martello-ricettore che come opposta. Si tratta di Noemi Palmieri, nata ad Alba Adriatica nel ’99, alta 193 centimetri, freschissima di laurea: "Mi sono laureata mercoledì 20 luglio in scienze motorie - , esordisce parlando di se la giocatrice abruzzese, - ora proseguirò i miei studi con la massofisioterapia che mi permetterà di lavorare nell’ambito della riabilitazione, specializzandomi nel rientro dell’atleta in campo”.

"Mi posso definire attaccante di posto 4, giocatore più che tecnico, molto fisico. Ho giocato sempre in B2, a Chieti, Palermo, Catania, Tivoli e Castiglione del Lago, per poi passare a Terrasini in B1 l’anno scorso. Mi hanno parlato bene della società, ma a convincermi è stato il programma e l’organizzazione della squadra. Il campionato non sarà facile, dovremo aiutarci molto l’un l’altra per raggiungere i nostri obiettivi”.

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Argentario al lavoro con la B1 nel mirino. L'attività sportiva prosegue senza ostacoli
B1 F.: Trevi ingaggia Dalila Iovieno all'insegna della linea verde