Il gruppo della Promoball
B2 femminile Girone D

Promoball cede in casa nettamente al Volley Belladelli

12.04.2022 11:10

Promoball Sanitars Gussago - Volley Belladelli 0-3 (16-25, 19-25, 20-25)
Promoball: Malvicini 3, Basalari 7, Piantoni 4, Ferrari 3, Moriconi, Sandrini 2, Bertoletti (L), Zampedri 1, Cherubini 3, Gasparini 11, Salvetti, Susio 2, Conti. Ne: Bergamaschi. All. Nibbio.
Belladelli: Antolini 7, A. Fedrizzi 6, Moretti 4, Rancati 10, Girelli 6, C. Fedrizzi 14, Bello (L). Ne: Tomasi, Mazzola, Fraccioli, Zeggio, Maffei, Tacchella, Menegatti. All. Zanoccoli. 
Arbitri: Milani, Zamparini. Note: durata set: 22′, 24′, 27′. 
Promoball: 6 battute punto e 12 errori. 45% positività in ricezione, 20% prf e 7 errori. 25% in attacco e 13 errori, 3 muri punto.
Belladelli: 7 battute punto e 8 errori, 53% positività in ricezione, 31% prf e 6 errori, 34% in attacco e 9 errori, 7 muri punto.

Gussago - Non è un buon inizio quello delle serie di recuperi che è chiamata ad affrontare la Promoball. La prima delle tre partite che restano da giocare va in archivio con una sconfitta per 3-0 per mano del Volley Belladelli che ha il merito di essere aggressivo e continuo e di spegnere i tentativi di riaprire la gara cercati dalle tirgri. La compagine biancorossa adesso scenderà nuovamente in campo, tra quindici giorni, contro Vidata e la sfida sarà di quelle da non sbagliare. 
Primo set. Nel match contro Belladelli, coach Nibbio parte con il sestetto composto da Malvicini, Moriconi, Ferrari, Basalari, Sandrini, Piantoni e Bertoletti (L), e le prime battute sono per lo più di studio e equilibrio, anche se è la squadra ospite a cercare di dettare il passo. Un primo strappo questa lo trova portandosi sul 5-8 che spinge coach Nibbio a chiamare il tempo, ma, la Sanitars Gussago, rimasta attardata ancora qualche lunghezza, poi ricuce con un ace di Ferrari (8-11), un attacco punto da zona 2, un ace di Basalari e il muro punto di Malvicini che valgono il -1 (11-12). Rinvigorite, le biancorosse pervengono anche al pareggio, tanto che è l’allenatore ospite ad appellarsi al time out, e, con un ace di Basalari, mettono pure la freccia 13-12. Tuttavia, a seguire, cadono vittime della confusione e inanellano una serie di errori che permette a Belladelli di tornare a comandare, per altro con un discreto margine 13-17, e allora è di nuovo Nibbio a fermare tutto. Poi Zampedri entra su Sandrini e, sul 16-17, Salvetti su Piantoni al servizio, però alla Promoball manca la continuità e la distanza dalle avversarie si fa incolmabile, così queste chiudono 16-25. 
Secondo set. Anziché trovare la reazione per riportare il match in parità, la Sanitars – che torna sotto rete con Malvicini Moriconi, Piantoni, Ferrari, Basalari e Zampedri – comincia male il secondo parziale, spingendo coach Nibbio a raddrizzare le cose con alcuni cambi in successione (sul 5-7 Gasparini entra per Moriconi, Susio rileva Basalari sul 5-8 e Cherubini prende il posto di Ferrari sul 6-10), e pure chiamando time out, ma poco cambia: Belladelli corre, arranca la Promoball che frana a -10, 8-18. A questo punto c’è un secondo stop voluto da Nibbio che una scossa la dà, e la Sanitars Gussago riesce a trovare la via per mettere palla a terra e ridimensionare lo scollamento dalle avversarie, 18-23, ma ciò non evita il 2-0 di marca veneta che matura per 19-25. 
Epilogo. Con una formazione rivista – Malvicini, Gasaparini, Cherubini, Susio, Sandrini e Ferrari – le tigri cominciano malamente anche quello che poi risulterà l’ultimo set, e finiscono subito sotto 2-5. Nibbio prova allora a cambiare regia, con Conti che prende il posto di Malvicini, ma sono sempre le avversarie ad andare più forte (4-8). Poi, osservato un parziale rientro Promoball 12-14, sono sempre loro a filar via verso il 3-0 e i tre punti che finiscono in tasca con la chiusura del periodo per 20-25.

I comunicati stampa a: [email protected]o.it

Commenti

Parella batte anche Novate e prosegue il trend positivo
Capannori, vittoria su Energia 4.0 - De Mitri e salvezza aritmetica