B maschile Girone E

Ama, alla "Bombo" arriva Ravenna

Il coach Bernardi invita a non fidarsi della classifica: "Sono motivati a fare bene, l’inserimento di Bovolenta e colleghi li rende ancor più competitivi"

01.04.2022 02:32

SAN MARTINO IN RIO - Dopo aver battuto Villadoro e Sassuolo, l’Ama è in cerca della terza soddisfazione consecutiva contro la Consar Ravenna. L’appuntamento con il recupero della dodicesima giornata di regular season è per sabato 2 aprile alle 17 alla Bombonera di San Martino in Rio, dove la serie B maschile del Vbsm ospiterà la terzultima forza del campionato. I romagnoli sono infatti decimi a 9 punti (a -15 dalla zona salvezza) contro i 28 da settimo posto dell’Ama, che ha finalmente ritrovato il piglio giusto per tornare a macinare punti. 

“Attenti però perché Ravenna è motivata a fare bene e ora ha le carte in regola per riuscirci – spiega il coach Cristian Bernardise la zona occupata è quella rossa, la matematica infatti non l’ha ancora condannata: ha due partite da recuperare oltre alle quattro che mancano per chiudere la regular season e può contare sull’inserimento di giovani di pregio dalla serie A come Comparoni, Bovolenta e Orioli, che cambiano il volto della squadra. Queste promesse, nel giro della Nazionale da tempo, alzano notevolmente il tasso tecnico del gruppo rendendolo davvero competitivo, basti pensare che nell’ultimo turno hanno portato al quarto set Mirandola. Sarà quindi una partita difficile ma siamo pronti alla sfida, gli ultimi due successi ci hanno ricordato il nostro reale valore. L’unico fermo ai box continua a essere Roncaglia, per qualcun altro qualche piccolo acciacco ma niente di preoccupante: non vediamo l’ora di confrontarci con Ravenna, ora si gioca per il miglior piazzamento possibile”.

Tutti dunque alla “Bombo” per tifare capitan Luppi e compagni in questa che sarà la quartultima impresa della stagione. 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Tre punti per la Clai conquistati con il cuore
Aprile di recuperi per la Volo Saber Palermo: Sabato al Pala Oreto c'è L'Universal Catania