B1 femminile Girone B

La Chromavis Abo non lascia scampo a Busnago (3-0) e aggancia la vetta della classifica

Recupero vincente per le neroverdi di Giorgio Bolzoni, ora in testa a braccetto con Costa Volpino e a +2 su Lecco che ha una partita in meno disputata

16.02.2022 11:16

CHROMAVIS ABO-BUSNAGO VOLLEYBALL TEAM 3-0 (25-18, 25-17, 25-11)
CHROMAVIS ABO: Fedrigo 5, Anello L. 9, Martinelli 6, Pinali 11, Cattaneo 8, Galletti 2, Porzio (L), Iani 1, Maggioni, Bortolamedi 1. N.e.: Tommasini (L), Cicchitelli, Provana. All.: Bolzoni
BUSNAGO VOLLEYBALL TEAM: Cologno 1, Bonetti 3, Crippa 4, Rossi 8, Cornelli 6, Guglielmi 2, Foscari (L), Erba, Sarti Cipriani, Zonta 1, Ditommaso 1, Pistocchi (L). N.e.: Manfredini. All.: Motta
ARBITRI: Gabbetta e Campanile.

OFFANENGO - Una prova convincente, con un successo netto e mai in discussione che ha portato in dote anche l’aggancio alla testa della classifica. Può sorridere la Chromavis Abo, vincitrice ieri sera (martedì) al PalaCoim nel recupero dell’ultima giornata d’andata del girone B di serie B1 femminile contro il Busnago Volleyball Team. Tre a zero il risultato a favore delle ragazze allenate da Giorgio Bolzoni, che hanno sovrastato l’avversario brianzolo, inguaiato nella zona rossa della classifica. Con il bottino pieno conquistato, Offanengo aggancia in vetta la Cbl Costa Volpino a quota 30 punti (stesso numero di vittorie, miglior quoziente set per le neroverdi cremasche), due in più dell’Acciaitubi Picco Lecco che il 9 marzo recupererà la propria sfida contro il Don Colleoni.  In casa Chromavis Abo, top scorer la schiacciatrice Greta Pinali (11 punti), mentre mvp è stata eletta la centrale Marina Cattaneo (8 punti), che ha ricevuto la Treccia d’oro dal sindaco di Offanengo Gianni Rossoni nella tradizionale premiazione post-partita. Sabato la squadra di Giorgio Bolzoni sarà di scena nuovamente al PalaCoim, dove alle 21 arriveranno le bergamasche della Chorus Lemen Almenno.

SESTETTI – La Chromavis Abo scende in campo con Galletti in palleggio, Martinelli opposta, Pinali e Fedrigo in banda, Cattaneo e Letizia Anello centrali e Porzio libero. Busnago risponde con la diagonale Cologno-Rossi, Cornelli-Bonetti asse di posto quattro, Crippa e Guglielmi coppia centrale e Foscari libero.

LA PARTITA - Cattaneo firma il primo break (6-4), subito annullato da un ace dell’ex Cornelli, anche se Offanengo riesce ad allungare trainata da Anello (attacco più ace per il 12-9). Time out Motta, la striscia neroverde prosegue (14-9), ma le brianzole si rifanno sotto con la battuta vincente di Crippa (15-12). Le ospiti arrivano a più riprese a -1, ma non trovano l’aggancio, scivolando sotto 20-17. Secondo time out Busnago, ma Pinali trova due attacchi vincenti che lanciano in orbita le cremasche verso il 25-18.

Nel secondo set, la squadra di Giorgio Bolzoni riparte forte andando sul 4-1 con le difese di Porzio e i contrattacchi di Pinali, poi è Cattaneo a salire in cattedra (primo tempo e muro) per il +5 (6-1). Time out Motta, che trova risposte parziali dalla sua squadra, capace di accorciare il gap (11-8, muro di Crippa). Le ospiti aggiungono un altro mattoncino (14-12), ma la Chromavis Abo dice no: muro di Anello per il 18-14 e seconda sosta avversaria. Tutto inutile, perché Offanengo è lanciatissima e chiude 25-17, volando sul 2-0.

L’inerzia positiva prosegue anche nella terza frazione con la coppia Pinali-Anello sugli scudi (4-0), con il gap che si dilata ulteriormente (10-4 ace di Cattaneo con l’aiuto del nastro). Time out brianzolo, ma la Chromavis Abo viaggia come un Frecciarossa, accelerando sul 17-7 con Fedrigo. Un ace di nastro di Anello è la stazione di quota venti (20-8), poi la sequenza di ace (tra cui quelli delle nuove entrate Iani e Bortolamedi) dirigono la locomotiva neroverde verso l’atteso capolinea: 25-11 e 3-0.

HANNO DETTO
Marina Cattaneo (centrale Chromavis Abo): “Siamo partite un po’ “fiacche”, poi ci siamo caricate emotivamente; questo ci ha aiutato a tenere alta la concentrazione ed evitare che la partita rischiasse di essere riaperta dalle nostre avversarie. La nostra fase break ha funzionato bene, ci ha dato diversi vantaggi nel punteggio che a volte siamo riuscite a tenere e in altre circostanze abbiamo parzialmente perso, pur senza compromettere l’inerzia. La lunga pausa ci ha permesso di lavorare su alcuni aspetti, mentre progressivamente ritroveremo completamente anche il ritmo partita. Il primo posto provvisorio in classifica? Non dobbiamo farci trascinare dall’euforia, il campionato è ancora lungo”.

CLASSIFICA – Chromavis Abo, Cbl Costa Volpino 30, Acciaitubi Picco Lecco 28, Warmor Gorle 23, Don Colleoni 22, Walliance Ata Trento 18, Rothoblaas Volano 17, Enercom Fimi Crema 14, Busnago Volleyball Team 12, Chorus Lemen Almenno 6, Trentino Energie Argentario 4, Green Up Bedizzole 0. (Chromavis Abo, Cbl Costa Volpino, Walliance Ata Trento e Busnago una partita in più)

 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Ritorno in palestra con il sorriso per la Lucky Wind Trevi
Lavagna, un weekend in salita... Sfida alla capolista Acqui Terme