B1 femminile Girone A

Parella batte anche Novate e prosegue il trend positivo

12.04.2022 10:59

VOLLEY PARELLA TORINO-POL. COOP NOVATE 3-1 (25-21, 25-23, 20-25, 25-14)
VOLLEY PARELLA TORINO: Gullì 1, Cicogna 22, Mirabelli 3, Crespi 17, Farina 17, Deambrogio 8, Sopranzetti (L), Scapacino. N.e: Fano, Nicchio, Maiolo. All: Mauro Barisciani.
POL. COOP NOVATE: Guerriero 2, Rigon 2, Banfi 6, Stefani 10, Mandotti 11, Pegoraro 9, A. Gallo (L), Panza 9, Maletti 2, Martinoli. N.e: Toia, Piotto, S. Gallo. All: Enzo Cannone.
Note: Ace 12-8, Battute sbagliate 16-9, Ricezione 57% (27%)-38% (15%), Attacco 37%-23%, Muri 12-15, Errori 32-27.

TORINO - Ancora un successo per il Volley Parella Torino che batte 3-1 Coop Novate e prosegue il suo trend positivo nel campionato di B1 femminile, salendo al quinto posto in classifica, in attesa della gara tra Bra e Biella.
Una vittoria non semplice, visti anche i tanti problemi fisici che in quest'ultimo periodo hanno attanagliato le parelline, con coach Barisciani ancora una volta costretto alla panchina corta viste alcune assenze. In ogni caso le torinesi si schierano con la formazione tipo, con Gullì in palleggio e Cicogna opposto, Mirabelli e Crespi ali, Farina e Deambrogio centrali e Sopranzetti libero.
Risponde Novate con Guerriero in cabina di regia e Rigon opposto, Banfi e Stefani in posto 4, Mandotti e Pegoraro al centro con Alessia Gallo libero.
Avvio di partita a strappi, con continui sorpassi e controsorpassi nel punteggio. Il primo allungo è parellino (15-12), ribaltato in brevissimo: (16-17). Quello successivo è invece decisivo e dal 20-17, Novate non rientra più, accorciando a -1 (20-19) ma cedendo poi nel finale 25-21. 
Nel secondo, dopo un avvio equilibrato, è il Parella a provare la prima fuga (10-6) con Deambrogio protagonista del break. Le torinesi allungano ancora fino al 16-10 quando arriva la reazione ospite (16-13). Novate si avvicina ancora (19-18), trova la parità a 20 e trova addirittura il sorpasso con l'ace di Mandotti: 21-23. Ma a questo punto le parelline non sbagliano più, la ribaltano e chiudono con l'ace di Mirabelli. 
Nel terzo parte subito bene la squadra di casa (3-0) ma Novate replica alla grande e si porta avanti 6-7. Due muri di Farina riportano avanti le torinesi (12-10), immediatamente raggiunte sul 12-12. La battuta in salto di Cicogna fa male alla ricezione lombarda (15-12) ma Novate si rimette subito in carreggiata: 16-16. Da questo momento sono le milanesi a dominare. Prima arriva il sorpasso (17-18), poi il filotto di punti che consegna loro il set: 20-25. Il contraccolpo si fa sentire tra le parelline che iniziano male il quarto set, subito a rincorrere dallo 0-4. Ritrovata la giusta calma, Farina e compagne prima la ribaltano (8-7) poi prendono il largo (12-9) ma è sul servizio di Cicogna (4 ace per lei in questo turno di battuta) che prendono il largo e volano 23-11 per poi chiudere 25-14 con Crespi. 
"Sicuramente piacerebbe a tutti vincere gare del genere in assoluto controllo - dice coach Barisciani - soprattutto ad aprile. In questo momento noi non siamo una squadra che può gestire nessun tipo di incontro e questa è una cosa di cui dobbiamo prendere atto, ma comunque ci siamo: soffrendo, non giocando benissimo ma a tratti in realtà molto bene. Alla fine nelle ultime 4 gare abbiamo fatto 10 punti, con la costrizione di dover fare risultato e direi che questo è il nostro stato di questo ultimo mese. Dobbiamo pensare che ora abbiamo 15 giorni per risolvere qualche acciacco che ci perseguita ormai da un mese e poi giocarci le ultime due gare un po' più a cuor leggero. Quando si ha la pressione del risultato in questo momento patiamo, vediamo nelle prossime due cosa succederà".

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

B2 F: La situazione delle squadre trentine
Capannori, vittoria su Energia 4.0 - De Mitri e salvezza aritmetica