La gioia delle ragazze di Crema
B1 Femminile

Spettacolo a Crema! L'Enercom Fimi vince al tiebreak contro Ata Trento

Le lombarde annullano due match point prima di trionfare nel match di andata dei playout salvezza

08.05.2022 11:37

ENERCOM FIMI-ATA TRENTO 3-2 (18-25, 25-20, 25-20, 22-25, 18-16)
Enercom Fimi Volley 2.0 Crema: Guerini Rocco (L) ne, Giroletti 25, Saltarelli ne, Labadini (L), Abati, Nicoli 4, Cattaneo 13, Frassi 11, Moretti, Fioretti 15, Fugazza, Marengo 13, Iannaccone, Vairani 4. All. Moschetti.
Walliance Ata Trento: M. Gitti, Granieri 6, C. Gitti 8, Bertoldi 8, Carosini 20, Eccel (L), Venturato, Baccolo 14, Camazzola (L) ne, Orlandini 14, Guerzoni 1, Blasi. All. Mongera.

CREMA - Le emozioni non finiscono mai nella sfida tra Enercom Fimi e Ata Trento, gara d’andata dei playout. Sotto di un set il Volley 2.0 si porta avanti 2-1, arriva al tie break quando concede due match ball alle ospiti prima di imporsi 3-2 ai vantaggi e rinviare il discorso salvezza alla gara di ritorno in programma al Palabocchi sabato prossimo.
Il Palabertoni è festante e con una grande presenza delle ragazze delle giovanili che anima un tifo sportivo che incoraggia la squadra a caccia della salvezza alla prima stagione in B1. Coach Moschetti inizia la gara con Moretti in palleggio e Giroletti opposto, Cattaneo e Marengo in banda, Fioretti e Frassi al centro. 
LA PARTITA - Le prime fasi dell’incontro sono di studio, poi una serie di errori consente alle ospiti di allungare fino al 5-10. La reazione arriva con Cattaneo in battuta, con un ace e due muri di Marengo per il sorpasso sull’11-10. Ma le biancorosse tornano a faticare e l’Ata piazza un parziale di 1-11 che porta il risultato sul 12-21, e poi gestisce il vantaggio per imporsi 18-25.
Nel secondo set Moschetti conferma in sestetto Nicoli, entrata nel corso del primo parziale, e un parziale di 4-0, ispirato dalla capitana, porta il punteggio sull’8-4, vantaggio che viene cancellato a quota 10 dalle ospiti. Un nuovo parziale per l’Enercom Fimi, questa volta di 6-1, porta al 16-11. Ogni tentativo di rientrare dal parte dell’Ata viene bloccato, prima dall’ace di Cattaneo, poi da Marengo e Giroletti che chiude il parziale sul 25-20.
Nel terzo set si lotta punto a punto fino al potente allungo delle biancorosse che dominano la parte centrale con un parziale di 12-2 per portarsi sul 17-9. Un momento di appannamento consente alle trentine di riavvicinarsi fino al 17-13 poi è la subentrata Vairani a trovare l’attacco del 18-13. L’Ata si riavvicina sul 19-16 ma viene ricacciata sul 22-16 dall’ace di Marengo. Cattaneo con un muro si procura il set ball sul 24-17 ed a chiudere il parziale di pensa Giroletti sul 25-20.
La tensione cresce e in avvio di quarto set aumentano gli errori con le due squadre che lottano punto a punto. Sul 12-11 Trento prova l’allungo con quattro punti consecutivi ma Fioretti, con due muri, riporta avanti il Volley 2-0 per il 16-15. Le biancorosse però perdono lucidità e una serie di errori porta il risultato sul 18-21, un divario che non viene recuperato ed il set si chiude 22-25.
Al tie break Moschetti cambia ancora sestetto inserendo Iannaccone in banda e la gara continua all’insegna dell’equilibrio. L’Ata va sul 9-11 ma viene ripresa. Il punto del 12-13 è un clamoroso errore arbitrale ma Moschetti, incredulo per il fischio, invita comunque il pubblico a non protestare per dare l’esempio al gruppo del minivolley presente al completo per sostenere la prima squadra. Orlandini regala il primo match ball alle ospiti ma Cattaneo compie un miracolo in difesa e Granieri sbaglia la successiva alzata riportando le squadre in parità. Giroletti subisce il muro che vale il secondo match ball per Trento ma dimostra grande personalità mettendo a terra l’attacco che riporta le sorti dell’incontro in parità. Orlandini, meno brillante rispetto alla precedente apparizione al Palabertoni, sbaglia il diagonale e concede il primo match ball alla squadra di casa. Carosini pareggia i conti. Ma Giroletti (ottimo il suo 55% di positività in attacco) e Fioretti trovano gli attacchi vincenti che consegnano il successo all’Enercom Fimi per 18-16. Un vantaggio che andrà difeso in Trentino per raggiungere la salvezza.
DOPOPARTITA - Sorridente a fine gara coach Matteo Moschetti si complimenta con squadra e tifosi: “E’ stata una partita spettacolare giocata con un bel pubblico, sportivo e festante. La cosa più bella è stata la cornice in cui si è giocata la sfida”.
E sulla gara il tecnico osserva: “Dal quarto set l’Ata è cresciuta mentre noi abbiamo commesso qualche errore che ci è costato caro. Ma è stato un successo di squadra, tutte le giocatrici subentrate hanno dato un grande contributo”.
Sulla sfida di ritorno: “Il successo per 3-2 non cambia gli equilibri, a Trento dovremo vincere per salvarci, ma questo successo ci dà una grande carica”.
Walliance Ata Trento-Enercom Fimi, gara di ritorno dei playout, si giocherà sabato 14 maggio alle 19.00.
L’Enercom Fimi si salva se vince con qualsiasi risultato.
Si disputa il set supplementare (ai 15 punti) se l’Ata Trento vince 3-2. Chi vince il set supplementare si salva.
L’Enercom Fimi retrocede se perde 3-0 o 3-1.

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Play Off e Play Out, i canali per i live streaming delle partite di domenica 8 maggio
Accademia Volley Benevento, è l'ora dei playoff