B maschile Girone M

Dura lezione del Partinico alla Gupe Catania

28.02.2022 10:21

Mam Pall.Partinico - ‘A Ricchigia Gupe Volley Catania 3-1 (19-25/ 25-19/ 25-17/ 25-19)
‘A Ricchigia Gupe Volley: Romano 5, Calabrese 14, Scuderi F. 6 (K), Scuderi R. 3, De Costa 5, Leonardi 4, Musumeci, Petrone A., Fisichella NE, Magrì (L), Nicosia 3, Augugliaro, Giuliano NE.
All. Petrone F

PARTINICO - Non basta lo spirito e l’approccio iniziali ad ‘A Ricchigia Gupe Volley Catania per strappare punti preziosi al Pallavolo Partinico nella diciottesima giornata del campionato di Serie B maschile. I padroni di casa approfittano del calo di attenzione rossoblù ribaltando e conquistando in quattro set l’ambito successo-salvezza. Tanto da recriminare in casa Gupe in un match iniziato sotto i migliori auspici, ma concluso con gli interrogativi irrisolti che da tutta la stagione attanagliano la formazione catanese. Al palazzetto “Don Pino Puglisi” non si sprecano le emozioni nel periodo iniziale. Gli uomini di Petrone gestiscono bene tutte le fasi di gioco, colpendo con il solito Giorgio Calabrese dal quattro e vantando l’attitudine desiderata dal tecnico etneo. Il parziale, rafforzato da una buona difesa e il debutto assoluto in Serie B del palleggiatore Andrea Petrone, capitano della selezione under 15, prende la strada degli etnei, ma rappresenta al contempo la fine delle note liete della serata in casa etnea. Partinico scende infatti con vigore nettamente superiore a partire dal secondo set, amministrando con intelligenza e rimettendo tutto in parità. Lo scossone principale viene dato all’alba del terzo parziale, con un break di dieci punti a zero che ha messo sui binari giusti il match dei neroverdi. I padroni di casa di coach Lunetto hanno le chiavi del match e legittimano il risultato nel quarto parziale. Nuova partenza bruciante e lo svantaggio di nove lunghezze diventa subito una montagna difficile da scalare per i rossoblù. Finisce 25-19, un 3 a 1 che consegna a Partinico tre punti e alla Gupe l’amarezza di dover correre ai ripari mentalmente, l’imperativo per puntare alla permanenza nella categoria con un moto d’orgoglio.
Il ritorno in campo, più che mai importante, è programmato per sabato 5 marzo. Avversario di De Costa e compagni l’Universal Catania per il derby etneo.



 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Trevi espugna Jesi e si avvicina ai playoff
Offanengo, parla Martina Bortolamedi: “Stabilità di gioco e gruppo amalgamato”