B M. Girone H: NVG Joyvolley, si torna alla vittoria contro Pomigliano

I ragazzi di coach Coronelli hanno battuto in casa 3-0 la squadra campana nella settima giornata

Scritto da Redazione Pallavolo.it  | 

GIOIA DEL COLLE – Una vittoria netta, una prova del nove superata. La NVG Joyvolley torna a vincere in casa nella settima giornata di campionato di serie B maschile di volley e resta attaccata al treno delle due battistrade Leverano e Grottaglie. I biancoazzurri battono al pala Capurso Pomigliano 3-0 (25-18, 25-17, 25-20) e salgono a 15 punti nel girone H, a -6 dalla coppia di testa.

LA PARTITA
Primo set. Il primo punto, sulla battuta di Pomigliano, è subito di Gioia con Luca Paglialunga che mette a terra il primo attacco e il secondo. Gioia parte bene con un parziale di 3-0 (pallonetto vincente di Porro). Gli avversari chiamano il timeout per tentare di spezzare il ritmo e infilano 3 punti di seguito, ma i biancoazzurri non si distraggono e restano avanti (5-3). Paglialunga dalla seconda linea firma il sesto punto e consente ai suoi di acquistare fiducia. L’attacco di Gabriele con un bel diagonale vale il 7-4 per Gioia. Il muro di Meleddu porta il vantaggio a +4. Libbraro chiama di nuovo il timeout per provare ad arginare il buon momento dei padroni di casa, ma Cazzaniga e compagni non si disuniscono. Gioia è attenta al muro e in copertura e riesce a finalizzare in attacco (11-5). Il capitano firma il 12mo punto in diagonale e mantiene i suoi in avanti. Gioia amministra il vantaggio (Cazzaniga ancora a segno da posto 6 per il 13-7). Il 15-9 è firmato da Paglialunga. I padroni di casa non si fermano più (17-11 e 19-13). Sulla battuta di Gabriele, il muro di Meleddu vale il punto numero 20. Pomigliano prova a riportarsi sotto e recupera due lunghezze (21-16 e poi 22-17). Gioia però non si distrae e Illuzzi con un attacco di seconda firma il 23-17. Il servizio in rete di Pomigliano porta a Gioia al primo setball (24-17) che basta per chiudere il parziale 25-18.

 Secondo set. Entra il secondo libero, il giovanissimo Luca Susco, al posto di Bisci. Il primo punto è di Pomigliano, ma l’attacco vincente di Gabriele ristabilisce subito la parità e porta avanti Gioia (2-1). Gioia che inizia ad accumulare un discreto vantaggio (8-5 con primo tempo vincente di Porro e poi 9-5 con un gran punto al servizio di Cazzaniga). Si va al timeout chiamato dagli ospiti, ma è sempre Gioia a condurre dimostrando di essere concentrata e determinata in tutti i fondamentali. Sul 12-6 Pomigliano prova di nuovo con il timeout a raddrizzare l’incontro. Gioia però non si lascia sorprendere e continua a dominare (16-9) con una grande prestazione (18-10, attacco vincente di Paglialunga). Gli ospiti provano a restare attaccati al set (18-13), ma Gioia concede pochissimo (22-13, due ace di Roberto Cazzaniga). Il capitano firma anche il punto numero 23 con un grande attacco. Pomigliano prova a non lasciare andare via il set (23-16), ma il pallonetto vincente di Gabriele porta Gioia al primo di 8 setball (24-16). La squadra campana sbaglia il servizio e regala il set (25-17).

 Terzo set. Nel terzo parziale parte bene Pomigliano che va subito 2-0, ma Gioia rimonta subito e sale (4-2, ace di Cazzaniga e attacco di Paglialunga). Gioia amministra il vantaggio e sale 7-4 (attacco di Meleddu). Pomigliano chiama il time out, i biancoazzurri però allungano ancora (9-5). Un piccolo passaggio a vuoto di Cazzaniga e compagni fa sperare gli ospiti che provano a restare nel match (11-10). Coach Coronelli richiama i suoi in panchina per riportare ordine e calma. Si procede appaiati (11-11 e 13-13) con gli ospiti che riescono anche a passare in vantaggio (13-14), ma la squadra del presidente D’Elia non vuole perdere e riesce a ristabilire la supremazia (16-15, ace di Porro). Il muro di Cazzaniga e Meleddu sull’attacco di Madonna vale il 18-16. Pomigliano ci crede e ottiene ancora la parità (19-19) approfittando di leggere distrazioni dei biancoazzurri, Cazzaniga firma di prepotenza il punto numero 20. Gioia non commette più errori: Cazzaniga va in battuta e trascina i suoi fino al 25-20 che vale il ritorno alla vittoria tra l’entusiasmo del pubblico.


💬 Commenti