B maschile Girone D

B M. Girone D: Treviso, Coach Zanin guarda al campionato. "Tanti gli esordienti, ma la motivazione è al massimo"

TREVISO - Tornato da poco più di due settimane dalla lunga estate azzurra che l’ha portato a guidare la Nazionale Pre-Juniores sul tetto d’Europa, il direttore tecnico e allenatore della serie B di Volley Treviso Michele Zanin guarda con grande fiducia a questo inizio di stagione. Il suo gruppo U19, che parteciperà come ogni anno al campionato di serie B, è al lavoro dal 24 agosto ed è un mix tra l’U19 terza alle Finali Nazionali e l’U17 vicecampione d’Italia. 

Tantissimi esordienti nella categoria, ma l’entusiasmo la fa da padrone, come sempre: “Sono tornato qui a Treviso dal ritiro azzurro poco meno di due settimane dopo l’inizio della preparazione dei miei ragazzi e non vedevo l’ora di rivederli. Li ho trovati motivatissimi. Ogni sera, pur con le difficoltà tecniche legate alla loro maturazione e al momento della stagione, riescono a mettercela tutta. Se riusciamo a tenere questo livello qualitativo dal punto di vista della motivazione senz’altro verrà fuori qualcosa di buono e ognuno potrà fare quei miglioramenti tecnico-tattici che porteranno valore alla squadra”.

Il campionato di serie B tornerà come nell’era pre-covid quanto a tempistiche e struttura: si comincia l’8 ottobre e il girone sarà a 14 squadre. Ci sarà da aspettarsi qualcosa di diverso: “Rispetto alle ultime due stagioni la preparazione sarà più breve e poi ci sarà un ritmo serrato fino a maggio. Il campionato sarà complicato, senza la mattatrice delle ultime due stagioni Monselice ci sarà forse più equilibrio. Quest’anno avremo tre squadre trentine in girone, compagini ben costruite. In particolare, conosco bene quella di Trentino Volley, con alcuni ragazzi U19 e altri di poco più grandi. Poi ci saranno le friulane; si viaggerà sicuramente di più e contro squadre ben attrezzate. Molti atleti del nostro gruppo hanno fatto solo la serie C l’anno scorso, dovremo trovare le misure tecnico-tattiche per poter stare in questo campionato e per starci divertendoci”

Per coach Zanin questa è un’estate di traguardi: dopo il bronzo alle Finali Nazionali U19 con Treviso, una vera impresa per come si era configurato il torneo, sono arrivati l’oro europeo e il 5 agosto il 60° compleanno, con una festa a sorpresa con parenti, amici, la grande famiglia orogranata e tantissimi atleti allenati in oltre 30 anni di carriera. Solo per citare alcuni tra i presenti: Luca Tencati, Giulio Sabbi, Giorgio De Togni, senza contare i vari Alberto Cisolla, Dante Boninfante, Max Di Franco e tutti i 14 capitani scudettati di Zanin che gli hanno dedicato un video di auguri speciale. “La vittoria dell’Europeo è una soddisfazione grandissima perché inaspettata, arrivata dopo un cammino di avvicinamento non tutto rose e fiori. Le gare del girone vinte grazie a grandi rimonte ci hanno permesso di trovare sicurezze che all’inizio non avevamo. La festa per i miei 60 anni è stata un’altra grande emozione, mia moglie mi ha fatto davvero una gran sorpresa e con lei tutte le persone a me care che erano presenti. Ho rivisto la mia carriera attraverso i volti di tanti ragazzi con cui ho lavorato ormai anche 30 anni fa e che conservano un ricordo forte e bello di me, di Guido (Ordaliso, dirigente, ndr), di tutto l’ambiente e del modo di lavorare che abbiamo sempre avuto qui. Ricordi, aneddoti, riconoscenza, affetto: tutto questo mi ha sinceramente commosso”.

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

B1 F. Girone E: Zero5 Castellana Grotte, è subito derby nel primo impegno stagionale
B2 F. girone F: Semaforo verde nel primo test per la Rossetti Market Conad