B2 femminile Girone E

Spakka Volley, un tie break che vale doppio contro le patavine del Sarmeola

La vetta si avvicina grazie anche al ko della capoclassifica C.B.M.S.- RIO

13.02.2022 12:34

ASD Spakka Volley VR  vs Eagles Vergati Sarmeola PD 3-2 (25-21,18-25,25-22,18-25,15-11)
Spakka Volley: Costamagna 25, Tomaiuolo 18, Zennaro 9, Permunian 12, Vernazzano8, Sandri 1, Merzari 3 , Pegorer A , Palomba, Romanò (libero1), Strazzer (libero2); n.e: Motteran. ALL: Pollini
 

VILLA BARTOLOMEA (VR) - Lo Spakka ricomincia con una vittoria, una vittoria di prestigio contro un avversario ostico, che occupava il terzo posto in classifica a un solo punto di distacco dalle veronesi e che veniva da un dicembre strepitoso. Al contrario le spakkagirls dovevano riscattare un fine 2021 opaco. 

SESTETTO - Coach Pollini parte con Merzari in regia, Zennaro opposto, Vernazzano al centro con capitan Permunian, Costamagna e Tomaiuolo laterali e i liberi Romanò e Strazzer a dividersi tra ricezione e difesa. 

LA PARTITA - L'inizio è equilibrato con lo Spakka che cerca di allungare ma non riesce a distanziare le ospiti almeno fino all'11-11; le locali infatti passano avanti 16-12, 21-16  per chiudere sul 25-21 con un attacco di Vernazzano.

Nel secondo set invece sono le padovane che cercano di allungare fin da subito; 5-8,8-11,9-14 ma con le veronesi che accorciano 14-16.Salmaso e Ruffato danno la svolta e un muro di Pedron chiude il set a favore delle ospiti col punteggio di 18-25

Si cambia campo e torna l'equilibrio con le due formazioni a "darsele di santa ragione". Sul 10-9 per lo Spakka si infortuna il laterale padovano Salmaso Daria. La partita riprende dopo un lungo stop e rimane in equilibrio fino al 19-19 prima e 22-22 dopo. Un attacco di Costamagna e due di Tomaiuolo regalano il 25-22 per lo Spakka. 

Il volley Eagles però è tutt'altro che finito. Torna in campo nel quarto parziale con la motivazione giusta e si porta subito avanti 5-11,10-17,14-22 malgrado i cambi tentati da coach Pollini che inserisce sia Palomba in regia, sia Alessia Pegorer come opposto. Non c'è niente da fare però per le veronesi che soccombono 18-25

Si va quindi al tie-break. Si parte punto a punto con le ospiti avanti 3-4. Nello spakka entra Sandri che si fa trovare pronta in battuta e difesa cosi che le veronesi vanno al cambio campo in vantaggio 8-6 e conservano il +2 fino all'11-9. Permunian e Costamagna firmano l'allungo 13-9 che diventa 14-9 con un'invasione ospite. Una battuta sbagliata e l'ennesimo muro di Tiso accorciano 14-11 ma è Costamagna a chiudere partita e incontro sul 15-11 firmando una vittoria che vale doppio vista la sconfitta interna della capoclassifica che ora ha solo due lunghezze di vantaggio sulle nostre. 

Gara equilibrata con lo Spakka che ha ricevuto discretamente (64% positività) e attaccato con un 39% di squadra. Manca ancora qualcosa in difesa ma sicuramente è uno Spakka diverso da quello visto nel mese di dicembre. Individualmente oltre la solita Costamagna con 25 punti, buona la prova dei centrali Permunian (con un 62% in attacco su 16 palloni) e di Vernazzano che ha attaccato col 71%. Bene in attacco anche Tomaiuolo con 18 punti e il 38% di positività, anche se la stessa deve rivedere qualcosa al servizio. Solida Romanò in ricezione. 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Montale, arriva la prima sconfitta. Vince Reggio Emilia 3-1
Il cuore non basta. Ongina si aggiudica la sfida in 4 set