B M. Girone D: Trasferta amara per Treviso. 0-3 contro il Valsugana

Scritto da Redazione Pallavolo.it  | 

VALSUGANA VOLLEY - VOLLEY TREVISO 3-0 (25-17, 25-22, 25-22)
Valsugana Volley: Barbieri ne, Vaccari 15, Rizzi L, Tiozzo 6, Salmaso 0, Andriano L, Martinello 12, Seveglievich 5, Martignon ne, Malavasi 0, Pettenuzzo 6, Tonello 2, Maniero 3, Rossignoli 1. All: De Nigris
Volley Treviso: Agapitos 5, Hristov 12, Barbon 15, De Lorenzi 0, Pozzebon 2, Sicco 1, Tosatto (L), Mazzocca ne, Filippelli 6, Cortesia ne, Murabito 3, Lazzaron 0, Menegazzo 2, Mondin (L).  All. Zanin.
Durata set: 22, 29, 27, totale 1 ora e 18
Arbitri: Paolo Zamparini e Matteo Tagliaferro di Vicenza
Valsugana: b.s. 10, ace 2, m. 10, err 15
Volley Treviso: battute sbagliate 11, ace 5, muri 8, errori 25

PADOVA - Serata da dimenticare per la serie B orogranata che fa un passo indietro rispetto ai progressi visti nelle ultime due partite e incassa un pesante 3-0 in casa del Valsugana Volley. I padovani, alla ricerca della prima vittoria stagionale, giocano la gara perfetta e, ben orchestrati dall'ex Tonello, approfittano delle insicurezze dei trevigiani, ancora poco solidi nella tenuta del livello di gioco e poco cinici. Il primo set è dei padroni di casa, aggressivi al servizio e fluidi in cambiopalla; nel secondo Treviso scappa subito in avanti, riuscendo ad arrivare a condurre addirittura 15-7. Ma i padovani sono bravi ad aspettare le occasioni giuste con pazienza, usando intelligentemente la battuta e insinuando il dubbio nei giovani orogranata. La rimonta finisce con un 25-22 per il Valsugana. La terza frazione, la più equilibrata, finisce con lo stesso punteggio, con Treviso che cede il passo nei momenti decisivi del set. Valsugana fa un balzo in avanti in classifica e supera Treviso, che ora è in zona rossa (11°) con 4 punti.

I set - Zanin schiera la formazione vincente contro Pradamano: Barbon opposto a Pozzebon, Hristov-Sicco schiacciatori, Filippelli-Murabito centrali, libero Mondin. Treviso appare sin da subito più impreciso dei padroni di casa, la ricezione balbetta e i padovani ingranano subito la marcia (8-3). Gli orogranata trovano qualche muro, ma in attacco mancano soluzioni, mentre il regista di casa Tonello smista bene, con i centri che sono una spina nel fianco per Treviso (16-12). Zanin fa entrare Agapitos, poi Lazzaron e Menegazzo, ma il cambiopalla continua a essere discontinuo e Valsugana scappa (23-14). Chiuderà 25-17 con l’ennesimo attacco dal centro. 

II set - Parti invertite nel secondo set con un Treviso in fiducia che conduce 8-2. I padovani trovano spesso il muro orogranata a fermare i propri attacchi (11-5), ma a metà set piano piano l’inerzia inizia a cambiare. La battuta del Valsugana inizia a fare danni in campo trevigiano e le sicurezze vengono meno: con un parziale di 7-2 la squadra di casa si riavvicina e impatta sul 21 pari. La brutta gestione di tanti palloni da parte dei trevigiani e un paio di palloni dubbi assegnati ai padroni di casa spianano la via alla formazione patavina che si prende il set (25-22).

III set - La terza frazione è la più equilibrata, giocata quasi sempre sul punto a punto: Hristov segna l’ace dell’11-9 Treviso, ma Valsugana pareggia i conti continuando a difendere molto. Va sul 18-16 grazie ad un errore in attacco orogranata, di nuovo un ace rimette in gioco i trevigiani (18-18). Si continua punto a punto, ma nei palloni decisivi sono gli errori a fare la differenza: Treviso spara out un attacco e subisce una murata (25-22), Valsugana festeggia la prima vittoria in campionato. 


💬 Commenti