B maschile Girone E

L'Ama San Martino non fa sconti a Ferrara. Reyes (19 punti) guida al 3-0

11.04.2022 11:06

NIAGARA 4 TORRI FERRARA - AMA SAN MARTINO 0-3 (21-25, 23-25, 9-25)
Niagara 4 Torri Ferrara: Migliorin 7, Reccavallo 8, Mazzanti 9, Poltronieri2, Dosi 1, Sgarzi, Soriani (L), Poli (L),  Biondi, Montanari, Bosi, Fregnani 4, Petracca, Ballo. All. Forte, vice Piva
Ama San Martino:Brizzi 1, Santini 3, Porta 7, Reyes 19, Caciagli 8, Zambelli, Bonfiglioli (L), Luppi, Grassigli 4, Bergantino 1, Gozzi 3, Petratti 4, Fregni (L), Roncaglia. All. Bernardi, vice Iotti
Durata: 24’, 27’, 19’ Tot. 1h10’
Note Ferrara: ace 4, service error 8, ricezione 54%, attacco 26%, muri 4
Note Ama: ace 5, service error 12, ricezione 56%, attacco 41%, muri 6

Ferrara - È stato un sabato sul velluto per l’Ama San Martino che ha vinto per 3-0 la trasferta a Ferrara. Se all’andata gli All Blacks avevano ceduto un set all’avversario, il ritorno della tredicesima giornata è stato senza sbavature, chiudendo il terzo set per 25-9 e facendo salire il bottino complessivo a 32 punti che confermano il settimo posto in classifica. Resta penultima a 4 punti invece la Niagara 4 Torri, che ha trovato però in Reccavallo e Mazzanti ottime risposte. Sono tante e altrettanto buone le risposte che il coach Cristian Bernardi ha trovato da tutti i suoi, dai titolari tra cui un Reyes scatenato con 19 punti personali agli inserimenti in corso di gara di Grassigli, Gozzi, Petratti e Bergantino. 
“Solo nel primo set non siamo riusciti a essere incisivi a pieno a muro e nel servizio – racconta il coach Cristian Bernardici siamo ritrovati sotto 17-20 poi il doppio cambio Gozzi-Grassigli per Porta-Zambelli ha risolto il set, portandoci sul 24-20 in un finale davvero avvincente. Nel secondo set siamo sempre stati avanti un paio di punti poi anche qui il doppio cambio ha permesso di chiudere senza pensieri. Nel terzo, infine, loro sono crollati e ne abbiamo approfittato. Da entrambe le parti si sono provate diverse soluzioni, le squadre hanno ruotato tanto. Mancando Bristot, il loro opposto più forte, tra le due formazioni vi era molta disparità e non sempre siamo riusciti a tenere alto il nostro livello di gioco, ma ciò che conta è aver fatto altri tre punti pesanti. Giunti a questo punto, con il terzo posto a +7 soltanto, dispiace per la striscia negativa di sei sconfitte infilate a inizio anno tra covid e infortuni, avremmo potuto avere un piazzamento ancora migliore”.
Archiviata la trasferta di Ferrara, il campionato si ferma per le vacanze di Pasqua per poi riprendere sabato 23 aprile alle 18 alla Bombonera contro la Stadium Mirandola, capolista indiscussa a 51 punti. Per chiudere la stagione a quel punto mancherà solo un’altra gara casalinga, quella del 30 aprile alle 18 alla Bombonera contro Modena Volley.

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Salvezza matematica per l'Ariete Prato con i tre punti contro Empoli
San Giustino passa a Spoleto dopo una partita dai mille volti