BM. Girone H: NVG Joyvolley, quinta vittoria consecutiva contro Polisportiva Matese

I Biancoazzurri vincono in tre set nell’ultima giornata di campionato di serie B maschile di pallavolo e salgono a 30 punti nel girone H, a una sola lunghezza da Galatone e a tre dalla zona playoff

Scritto da Redazione Pallavolo.it  | 
Gioia del Colle

GIOIA DEL COLLE – La quinta vittoria consecutiva, tre punti preziosissimi per la classifica, la serenità di aver chiuso il girone di andata in crescendo a una sola lunghezza di distanza dal Galatone, a tre punti dal secondo posto che significa accesso ai playoff. E ora due settimane per rifiatare prima della restante parte della stagione. La NVG Joyvolley, nella 13ma giornata di serie B maschile di pallavolo, batte in casa in meno di un’ora e quarto Polisportiva Matese, fanalino di coda del girone H e conferma il suo ruolo di protagonista. I biancoazzurri di coach Coronelli, nonostante qualche problema fisico (assente Porro e con Cazzaniga a mezzo servizio per problemi alla caviglia, ma comunque stoicamente in campo e grande protagonista) battono 3-0 gli ospiti (25-15, 25-17, 25-13) e convincono una prestazione di buon livello.

La partita. Gioia in campo con capitan Cazzaniga, Alselmo, Meleddu, Gabriele, Illuzzi in cabina di regia e Mitiglieri, con Bisci libero, a gestire la seconda linea.

Primo set. Sul servizio di Manuel Conte il primo punto è di Gioia con Mitiglieri che buca il muro ospite di primo tempo. Gioia conquista subito un minibreak con Meleddu, ma la pipe vincente di Matese regzaa il primo punto agli avversari che però poi mandano fuori il servizio (3-1). Si procede con Gioia avanti (4-2, pipe di Gabriele). I biancoazzurri conducono il set, ma non riescono a prendere il largo (5-3, Cazzaniga con attacco vincente da seconda linea e poi 6-3 con attacco fuori di Mugnolo). Gli avversari restano attaccati al parziale e pareggiano 6 pari. Ci pensa Gabriele, di potenza da 4 metri, a far riconquistare a Gioia il break di vantaggio (8-6). Suo anche il punto numero nove che vale il momentaneo +3. Cazzaniga e compagni si mantengono avanti. Sul 12-8 Polisportiva Matese chiama il timeout, ma cambia poco. il 13mo punto è di Cazzaniga (invasione a rete degli ospiti sull’attacco del numero uno gioiese). Poi Anselmo aumenta ancora il vantaggio (14-8 sul servizio di Mitiglieri). Gioia è concentrato e non si lancia distrarre (16-10). L’ace di Cazzaniga vale il 17-10. Polisportiva Matese prova di nuovo a correre ai ripari con il timeout ma Cazzaniga è insuperabile e firma il secondo ace consecutivo (18-10). La battuta del capitano mette in difficoltà gli avversari che fanno quello che possono, ma Gioia finalizza con Meleddu (19-10) e poi sale ancora con il solito Cazzaniga (20-10). Mugnolo strappa il servizio con un diagonale che sorprende proprio Cazzaniga (20-11). Gli avversari ci credono, nonostante il vantaggio consistente di Gioia che si riprende il servizio con Anselmo (21-12). La battuta fortunosa di Paglialunga, entrato per portarsi sulla linea dei nove metri (ace complice la deviazione del nastro), vale il 22-12. L’errore al servizio degli ospiti manda Gioia al set point (24-13). Ed è Gabriele a segnare il punto numero 25 che chiude il primo parziale in meno di 20 minuti.

Secondo set. Alla ripresa Gabriele manda in rete il servizio e regala il primo punto agli ospiti che ne approfittano e salgono 0-2. Il pallonetto di Cazzaniga vale l’1-2 per la NVG ma Mitiglieri poi manda fuori la battuta. Polisportiva Matese si galvanizza e sale 1-4. Ancora Cazzaniga scuote i suoi (2-4) e si porta al servizio, ma gli avversari non ci stanno e firmano il quinto punto. Il muro di Meleddu fa accorciare le distanze a Gioia (4-5) e poi il gran lungolinea di Gabriele vale il 5-6. Sul servizio di Illuzzi i biancoazzurri trovano il pareggio (7-7), ma gli avversari continuano a crederci. La prima parte del set si mantiene in equilibrio (10-10, Cazzaniga in diagonale). Gioia riesce a salire 12-10 e gli ospiti chiamano subito il timeout, ma nulla cambia. Il duo Meleddu-Paglialunga al muro vale il 13-10. Mitiglieri con un ace segna il punto numero 14 e l’attacco fuori di Facchetti porta Gioia a +5 (15-10). Gli ospiti provano a spezzare il ritmo ancora con il timeout, ma alla ripresa del gioco sono sempre i biancoazzurri a dominare (16-10, attacco di Cazzaniga). Gioia continua a giocare bene (18-12, Meleddu dal centro sul servizio di Cazzaniga che manda in crisi la difesa ospite). L’attacco in rete di Conte vale il 19-13 Gioia. E’ dominio dei padroni di casa che concedono pochissimo agli ospiti (Nitti, entrato al posto di Cazzaniga vale il 22-15). I biancoazzurri si portano a due punti dal set (23-17) e Paglialunga guadagna il primo di sette set ball (24-17). Ci pensa Meleddu a chiudere 25-17.

Terzo set. Al ritorno in campo l’attacco di Mugnolo è out e Gioia sale 1-0. Facchetti dalla prima linea ristabilisce la parità e poi porta i suoi avanti (2-1). Paglialunga riconquista il servizio (2-2) e subito dopo l’ace di capitan Cazzaniga porta Gioia in vantaggio (3-2) e lo mantiene avanti (4-2, ancora il capitano inarrestabile dai 9 metri). I biancoazzurri non concedono nulla (Gabriele a segno con la pipe per il 5-2). Il sestetto di Coronelli amministra il vantaggio (9-7). Bitetti, entrato nel terzo set, firma il punto numero 11 e sul suo servizio Meleddu fa salire ancora la squadra firmando i successivi due punti. E’ 13-8 con gli ospiti che chiamano il timeout e Gioia che fa rifiatare Cazzaniga sostituendolo con Nitti che, appena entrato, firma il punto numero 15. Gioia a questo punto del set non si lascia più sorprendere (16-8, bel punto di Paglialunga). Il vantaggio resta consistente (18-10, ace di Nitti e poi 20-13, muro di Meleddu che poi firma anche il punto numero 21 con un attacco). Gabriele segna il 22-13 con Gioia che è ormai incontenibile e gli avversari che non possono far altro che arrendersi (23-13, punto di Meleddu dal centro sul servizio di Paglialunga che manda in crisi gli avversari). Nitti manda i suoi al machpoint (24-13) e il muro di Meleddu porta Gioia alla vittoria (25-13).


💬 Commenti