B1 femminile Girone B

La Chromavis Abo suona la nona: 3-1 al Lemen e primato solitario provvisorio in classifica

Nono successo consecutivo per la squadra di Giorgio Bolzoni, che piega la Chorus con un’eccellente fase break (10 ace e 16 muri). Sabato big match a Costa Volpino

20.02.2022 16:04

CHROMAVIS ABO-CHORUS LEMEN ALMENNO 3-1 (25-20, 23-25, 25-16, 25-17)
CHROMAVIS ABO: Fedrigo 14, Anello L. 8, Martinelli 27, Bortolamedi 1, Cattaneo 13, Galletti 6, Porzio (L), Pinali, Cicchitelli 4. N.e: Tommasini (L), Iani, Provana. All.: Bolzoni
CHORUS LEMEN ALMENNO: Malinov E. 2, Zanella 4, Adubea 8, Felappi S. 13, Malinov M. 5, Agazzi 9, Franchi (L) 1, Arsenov 1, Felappi G. 1. N.e.: Rota, Noris, Stucchi (L). All.: Malinov A.
ARBITRI: Olivieri e Strippoli

OFFANENGO (CREMONA) - E’ una Chromavis Abo sempre più lanciata quella che festeggia il nono successo consecutivo e il primato solitario provvisorio in classifica nel campionato di B1 femminile. Nella sesta giornata di ritorno, al PalaCoim le neroverdi di Giorgio Bolzoni hanno piegato 3-1 la Chorus Lemen Almenno di Atanas Malinov e hanno consolidato la propria posizione in chiave play off, staccando di un punto la Cbl Costa Volpino, vincitrice solo al tie break a Gorle, mentre restano due i punti di vantaggio su Lecco che deve ancora recuperare la sfida contro Don Colleoni.

Contro le bergamasche, si ripete il risultato dell’andata, ma questa volta Offanengo ha corso meno rischi, cedendo il secondo parziale di misura ma dominando il resto dell’incontro, senza rischiare di essere trascinata al tiebreak. Pur con Greta Pinali limitata nell’utilizzo per un risentimento muscolare (alternate le giovani Bortolamedi e Cicchitelli), la Chromavis Abo ha dettato legge, facendo leva su una fase break di grande spessore, come testimoniano i 10 ace e i 16 muri messi a segno, anche se a livello statistico Offanengo è stata superiore in ogni fondamentale. Mvp dell’incontro, l’opposta di casa Martina Martinelli, trascinatrice con i suoi 27 punti (di cui 4 in battuta e 3 a muro) e premiata con la Treccia d’oro dal dirigente del Volley Offanengo Cristian Bressan.

“E’ stato un buon match da parte nostra – commenta coach Bolzoni abbiamo aggredito il nostro avversario con la battuta e Lemen ha sofferto in ricezione, poi abbiamo svolto un buon lavoro con il muro-difesa. Nel secondo set abbiamo pagato un giro a vuoto abbastanza importante con 13 errori nel parziale, pur cedendo con il minimo scarto, poi siamo tornati a esprimere la nostra pallavolo. In questo momento il nostro gioco è molto solido in certe situazioni e contro squadre di classifica più bassa si fa sentire, ci sono alcuni meccanismi che sono abbastanza consolidati”.

Sabato big match a Costa Volpino (ore 21) contro la Cbl nello scontro diretto per l’area play off.

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

L'Ama battuta dall'Anderlini in un sabato sfortunato
La Bartoccini-Fortinfissi Perugia a Trestina conquista il primo successo del 2022