Un attacco dell'Unitrento
B maschile Girone C

B Maschile: La situazione delle squadre trentine

L'Unitrento a un punto dai playoff, Argentario spera

12.04.2022 11:05

L’UniTrento riapre il discorso playoff, il Bolghera vede ormai la salvezza, niente punti per Lagaris e Argentario con i minatori ancora in corsa per la quart'ultima piazza. A due giornate dal termine il campionato di Serie B maschile rimane molto incerto e aperto a ogni soluzione. Merito in primis dell’UniTrento, che ha sconfitto in tre set i Canottieri Ongina in quella che era di fatto l’ultima chiamata per i playoff. La formazione in maglia amaranto, pur senza Parolari, ha messo sotto gli ospiti dal primo all’ultimo scambio, puntando decisa su servizio e muro. Ora la classifica vede i Canottieri Ongina ancora in seconda posizione, ma l’UniTrento è lì a un punto di distanza, pronta ad approfittare di ogni minimo passo falso dei rivali. In coda la lotta per la salvezza è apertissima, anche se Bolghera e Crema hanno fatto hanno fatto un deciso, probabilmente definitivo, passo avanti. Sconfitte, come da pronostico per Miners e Lagaris, ma i minatori hanno ancora chance di salvezza.
UniTrento - Con Simoni e Brignach in palla, gli universitari non hanno lasciato scampo all’Ongina, che doveva fare i conti con le assenze di entrambi gli schiacciatori titolari Bacca e Caci. L’equilibrio in avvio si è spezzato quasi subito. L'Unitrento ha spinto al servizio e ha impedito agli ospiti di costruirsi una buona fase cambiopalla. Il muro di Simoni è valso il 15-10, l’attacco di Brignach il 20-13 e il primo set è andato subito in archivio. La musica non è mutata nel parziale successivo e l’UniTrento è passata velocemente dal 5-3 al 10-5 e quindi al 16-10. A quel punto si trattava solo di amministrare il vantaggio ulteriormente dilatatosi nel finale. Solo il terzo set è stato combattuto. Gli emiliani hanno sbagliato meno, recuperato lo svantaggio di 4 punti iniziale e impattato sul 15-15. Nel punto a punto finale Bristot e Simoni hanno portato i locali ad avere due match point sul 24-22 e al terzo tentativo la gara si è chiusa.
Argentario -  Sul proprio campo i cognolotti poco hanno potuto contro un Gabbiano Mantova al quale servivano gli ultimi punti per certificare il primo posto, che vale un abbinamento favorevole nei playoff. Lo 0-3 non è eccessivamente doloroso, perché preventivato e perché Cavaion Veronese è avanti soltanto di un punto, quindi la salvezza è ancora possibile. Il calendario è però oltremodo complicato per entrambe le squadre: il prossimo turno vedrà i Miners in trasferta contro Crema, al quale manca poco per la salvezza, l’ultima giornata andrà in scena il derby contro l’UniTrento che si preannuncia drammatico. Anche i rivali veneti non sorridono: affronteranno prima il Bolghera, che vuole la salvezza matematica, e poi i Canottieri Ongina, che non possono permettersi passi falsi pena l'esclusione dai playoff. Due punti in entrambe le partite potrebbero bastare all’Argentario, ma in questo periodo non si possono fare calcoli. Si deve vincere in meno di cinque set e sperare in una sconfitta dei veneti.
Lagaris - Sconfitta in tre set, infine, anche per il Lagaris sempre in emergenza. Contro il Grassobbio ai neroverdi non è bastata una gara in crescendo. Le prestazioni generose di capitan Frizzera e di Braito Autari, 25 punti in due, non sono state sufficienti per coprire i difetti dei roveretani e riuscire a strappare almeno un set ai bergamaschi.

tratto da volley.sportrentino.it 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

I Diavoli Power Brugherio vincono la Castelnovo ne' Monti Cup 2022
Alsenese sconfitta nel recupero a Garlasco, salvezza appesa a un filo