B1 femminile Girone D

Montale ruggisce e supera Cremona 3-0. In classifica è +6

28.03.2022 11:51

CASTELNUOVO RANGONE – La legge del “PalaMagagni” si conferma ancora una volta. L’Emilbronzo 2000 Montale, nella 22ª giornata del girone “D” del Campionato Nazionale di Serie B1 femminile, supera l’Esperia Cremona e allunga in classifica proprio sulle lombarde.
L’Emilbronzo 2000 Montale mette la nona tra le mura amiche, dove non ha ceduto neanche un punto, e batte anche l’Esperia Cremona, diretta inseguitrice delle nerofucsia in classifica. Fronza e compagne continuano a sciorinare bel gioco e tanta sicurezza davanti al pubblico amico, e nel match più importante della stagione (fino ad oggi), stampa un perentorio 3-0 alle lombarde. Si fa davvero fatica a trovare sbavature nella prestazione odierna, ed era quello che ci voleva dopo la sconfitta di due settimane fa sul campo di Cesena. Montale. Un successo che consente alle emiliane di allungare a +6 proprio su Cremona, quando mancano “solamente” i cinque recuperi per chiudere la Regular Season. La copertina di giornata è per Giulia Visintini, autrice di ben diciotto punti. Ma in copertina ci va anche il pubblico del “PalaMagagni” che oggi, qualora ce ne fosse bisogno, ha dato ancora una volta la dimostrazione di appartenere ad una categoria superiore. 

La cronaca del match.
SESTETTI -  Ghibaudi schiera Lancellotti e Visintini sulla diagonale principale, Frangipane e Giardi in banda, Gentili e Fronza al centro con Bici libero. Magri si affida ad Arcuri e Lodi sulla diagonale principale, Coppi e Pionelli in banda, Brandini e Crestin al centro e Zampedri libero. 

LA PARTITA - È subito partita vera al “PalaMagagni”, e si viaggia testa a testa. Il primo allungo lo tenta Cremona (12-10) e Ghibaudi chiama il primo time-out. L’ace di Giardi (14-14) e la fast di Gentili (15-14) consentono a Montale di mettere il naso avanti. L’Esperia trova il break ma capitan Fronza stampa un muro a uno a Pionelli per il 18-18. Visintini mette la firma sul 19-18 e Magri chiama il time-out. SI riparte col muro di Visintini (21-19), mentre Ghibaudi aveva mandato dentro Del Romano per il servizio. Montale allunga (22-19), complice anche lo splendido lavoro in difesa di una strepitosa Bici. Sul 23-19 c’è il secondo time-out di Magri, che poi manda dentro Decordi per Crestin. Ma la musica non cambia, e Visintini mette il punto esclamativo sul set chiudendo, con una parallela da posto due, uno scambio interminabile (25-20). Sette i punti di Pionelli, sei quelli di Visintini. Menzione speciale per una superlativa Amelia Bici in difesa.

Sestetti invariati. Montale subito avanti 3-0, punteggio nel quale si contano i due ace di Lancellotti. Ancora un muro a uno di Fronza, mentre Montale scappa via e sull’8-2 arriva il primo time-out di Magri. Uno stop che in qualche modo ricompatta Cremona, che di fatti si riporta sotto fino al meno uno (10-11) con Ghibaudi che ovviamente spende il time-out. L’Emilbronzo 2000 dilapida il vantaggio (11-11), ma poi trova il break con tre punti consecutivi di Alma “Letale” Frangipane (mani-out da posto quattro, e doppia diagonale dalla stessa posizione). Montale sale fino al 16-12 con una parallela da seconda linea di Visintini. Spingono le nerofucsia e sul 18-13 c’è il secondo time-out di Magri. Ancora Visintini dalla seconda linea per il 21-16, poi il 23-17 è un ace di Giardi. La fast vincente di Gentili porta i set-point (24-17) per un parziale che si chiude 25-18 a favore di Montale col muro di capitan Fronza. Cinque i punti di Frangipane, quattro a testa per Giardi e Visintini.

3° SET – Stesse formazioni e solita partenza di Montale. 3-0 in avvio con Fronza, l’ace di Lancellotti e il punto di Visintini. Sembra fuori giri Cremona che va sotto 6-1 grazie ad una sette chiusa da Fronza nei tre metri. L’Esperia però si riavvicina (5-7), poi il pallonetto perfetto di Visintini per l’8-5 nerofucsia. Fast vincente di Gentili per l’allungo (10-5) seguita dal time-out di Magri. Si riparte col punto di Cremona (6-10) e con una super difesa di Bici, in uno scambio che si chiude col punto di Giardi che va per il mani-out da posto quattro (11-6). Il 12-6 è un ace di Giardi, poi Cremona torna a meno tre (10-13). Il “PalaMagagni” a questo punto alza i decibel e prova a spingere ancor di più la squadra di casa. Più quattro Montale col 18-14 firmato da Frangipane (seconda linea). Montale che scappa fino al 21-15, poi colpo di coda di Cremona: l’Emilbronzo 2000 ha quattro match-point (24-20) ma Cremona si riavvicina (22-24). Ghibaudi chiama time-out e alla ripresa del gioco è Frangipane che dà il via alla festa (25-22). Otto i punti di Visintini, sei a testa per Frangipane, Pionelli e Pedretti.

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Il Clai Imola non fa sconti al Campagnola
San Giustino torna in campo contro Gruppo Lupi Pontedera