De Robertis e Ciliberti
B1 Femminile

Zero5 Castellana Grotte: Ciliberti diventa general manager, Francesco De Robertis promosso allenatore

CASTELLANA GROTTE - Importante novità per la Zero5 Castellana Grotte partecipante al campionato nazionale di serie B1: Massimiliano Ciliberti assume il ruolo di General Manager a tempo pieno e lascia la panchina a Francesco De Robertis, un tecnico giovane, apprezzato e molto preparato.
Co-fondatore della società (con Anna Tanese, Johnny Terrafina ed Antonio Vernile), oculato dirigente, primo allenatore della Grotte Volley da sempre. 
“Per motivi strettamente personali - comunica Ciliberti - lascio l'incarico di capo allenatore per dedicarmi al ruolo di General Manager, responsabile globale dell'attuazione delle strategie aziendali della Grotte Volley Castellana. Fino al termine della stagione non potrò ricoprire il ruolo di tecnico e quindi tutte le mie competenze ed energie saranno indirizzate alla crescita aziendale. Lascio un ottimo gruppo di atlete, una squadra cresciuta notevolmente e proiettata al raggiungimento dell'obiettivo stagionale nei prossimi tre mesi".

Sa di lasciare l’incarico in buone mani perché la società, senza alcun indugio, ha deciso all’unanimità di affidare il ruolo di primo allenatore a Francesco De Robertis che più volte in passato ha collaborato con la Grotte Volley. Barese, 38 anni, laureato in scienze motorie, De Robertis è stato, tra l’altro, selezionatore regionale Fipav per diversi anni e a Castellana  vice allenatore in serie B1 nel campionato 19/20, oltre che primo allenatore delle giovanili.

“Sono contentissimo di tornare a Castellana - dichiara  - per me è un'opportunità unica. Lo scorso anno ho sfiorato la promozione in serie B maschile e ieri, come un fulmine a ciel sereno, mi ha chiamato Massimo ed eccoci qui. Questo per me è un treno,  un treno da prendere al volo, e quindi ce la metterò veramente tutta per misurarmi con qualcosa che è più evoluto rispetto a quello che ho fatto fino ad oggi. Trovo una squadra in ottima salute con delle certezze sulla quali lavoreremo per ottenere il meglio da tutte. Conosco quasi tutte le ragazze, non solo le più piccole per averle avute a Castellana o nelle selezioni regionali. Conosco bene anche Chiara Vinciguerra che ho allenato a Bari. Abbiamo fatto insieme le finali giovanili nazionali 2011-12 a Gorizia, giocando contro Miriam Silla ed Anna Danesi”. 

Le qualità tecniche ed umane e l’esperienza della conduzione di prima squadra ci sono, manca solo la conoscenza della categoria, ma quella si acquisisce e poi la squadra, la società e gli staff sono tutti con lui.
La prima gara per il nuovo tecnico sarà un battesimo di fuoco, contro la favoritissima capolista Messina, guidata dal barese Nino Gagliardi, squadra che finora ha perso una sola gara, peraltro al tiebreak. 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Palau ingaggia la centrale Fiore
Mauro Marchetti nuovo allenatore del Vero Volley