BM Girone I: Re Borbone Saber trionfa a Lamezia ed è seconda

In B quinta vittoria di fila dei palermitani che vincono 3-1 lo scontro diretto. Grande prestazione di Gruessner, agguantata la zona che vale i play-off

Scritto da Redazione Pallavolo.it  | 
Re Borbone Saber

RAFFAELE LAMEZIA-RE BORBONE SABER PALERMO 1-3 (25-22, 18-25, 17-25, 22-25)
RAFFAELE LAMEZIA: Ribecca, Strangis (L), Miceli, Sesto, F. Chirumbolo 2, Lo Russo 1, Porfida 3, Palmeri 16, Mille 17, Salmena 3, Vaiana 5, Sacco (L), Paradiso 4. All. Toni Chirumbolo.
RE BORBONE SABER PALERMO: Sutera (L), Blanco 8, Donato (L), Ferro, Gruessner 22, Brucia, A. Simanella 9, Lombardo 10, Galia 2, Opoku, G. Simanella 6, Atria 2. All. Nicola Ferro.
Arbitri: Silvia Difrancesco e Sonia Pinto 

PALERMO – La vittoria più bella della stagione. La Re Borbone Saber Palermo – nella decima giornata del campionato di Serie B di volley - passa con autorità sul difficile campo del Raffaele Lamezia, conquista la quinta vittoria consecutiva e soprattutto aggancia i calabresi e l’Universal Viagrande in seconda posizione, l’ultima utile per accedere ai play-off promozione. Al Palasparti, in uno scontro diretto che rappresentava uno snodo fondamentale del campionato, i biancoverdi si sono imposti col punteggio di 3-1 (parziali 25-22, 18-25, 17-25, 22-25), dimostrando di essere molto cresciuti sia sul piano dell’intesa che della determinazione. Sotto di un set, la Re Borbone Saber ha reagito con grande forza di volontà e convinzione, ribaltando il punteggio e non smarrendo mai la lucidità. Al resto ha pensato lo scatenato italo-tedesco Fabian Gruessner, autore di 22 punti, che ha ritrovato la forma migliore e ha trascinato i compagni al successo contro una delle formazioni più attrezzate. Sabato prossimo il sestetto palermitano chiuderà il girone di andata al Palaoreto (ore 18) contro un’altra calabrese, il Cinquefrondi. Sarà l’occasione per dare seguito all’ottimo momento e confermare la bontà delle ritrovate ambizioni.

La cronaca. La Re Borbone Saber è partita contratta, lasciando spazio al Raffaele Lamezia che ha preso il largo: 8-1, 16-11, 19-12. Gli ospiti si sono risvegliati tardi, cedendo il parziale per 25-22. Nel secondo set i biancoverdi hanno dominato dall’inizio alla fine: 8-6, 16-10, 21-15, 25-18. Ancora più netto il divario nel terzo set che la squadra di Ferro ha fatto suo per 25-17 dopo essere stata avanti per 8-1, 16-5 e 21-9. I lametini si sono affidati all’orgoglio nella quarta frazione, la più equilibrata. Palermo ha provato ad accelerare (8-6, 18-15), ma il Raffaele non s’è arreso fino al 20-20. Poi Gruessner e compagni hanno fatto valere la legge del più forte e chiuso sul 25-22.

HANNO DETTO
L’allenatore Nicola Ferro: “Grande vittoria e grande prova generale di tutta la squadra. Anche chi è subentrato, come Andrea Simanella e Atria, si è fatto trovare pronto. Vincere a Lamezia, su un campo che era imbattuto e dove avevano perso squadre importanti, non è mai facile. Ma siamo stati bravi anche nel palleggio, a muro e in ricezione, costringendo il Raffaele a commettere tanti errori. Tranne il blackout iniziale, mi è piaciuto l’atteggiamento di tutta la squadra. Ora dobbiamo chiudere bene il girone di andata in casa contro il Cinquefrondi. Intanto, siamo là: abbiamo raggiunto il secondo posto dopo una bella rimonta e siamo pronti a giocarcela con tutti”.

Il presidente Giorgio Locanto: “Siamo partiti contratti, poi il lavoro svolto nelle ultime due settimane ha dato i suoi frutti e siamo stati quasi perfetti. Siamo in forma, come dimostrano le ultime 5 vittorie consecutive e anche la classifica ci dà il giusto merito. A Lamezia abbiamo vinto di squadra, mettendo in campo qualità, mentalità e serenità. Un bravo a tutti, a cominciare da Giovanni Blanco che ha stretto i denti per il dolore alla spalla e ha guidato benissimo il muro. E un plauso va anche al nostro allenatore Nicola Ferro, sempre lucido nei cambi e nel dettare i tempi. Fabian Gruessner, che quando è in forma è una spanna superiore a tutti, è stato straordinario, ma nell’ultimo set ha accusato la fatica. A questo punto è uscito, dando spazio ad Atria che ha messo a segno gli ultimi due punti decisivi. La forza del gruppo è il nostro segreto, ma ora non dobbiamo perdere la concentrazione. Sabato bisogna battere il Cinquefrondi, in un match delicato, poi nel girone di ritorno avremo 6 sfide in casa e 3 fuori. Insomma, adesso dipende soprattutto da noi”.

I risultati della decima giornata
Universal Viagrande-Letojanni 0-3; Raffaele Lamezia-Re Borbone Saber Palermo 1-3; Cinquefrondi-Papiro Fiumefreddo 3-0; Aquila Bronte-Paomar Siracusa 3-2. Hanno riposato: Sicily Villafranca Tirrena e Callipo Vibo Valentia.

La classifica: Letojanni 24 punti; Re Borbone Saber Palermo, Universal Viagrande e Raffaele Lamezia 16; Aquila Bronte 14; Sicily Villafranca e Cinquefrondi 13; Paomar Siracusa 8; Papiro Fiumefreddo 3; Callipo Vibo Valentia 0.


💬 Commenti