B1 femminile Girone B

Offanengo, quattordicesima vittoria consecutiva. Cade anche Trento

11.04.2022 15:57

Chromavis Abo - Walliance Trento 3-0 (25/17 25/19 25/21)
OFFANENGO: Fedrigo 5, Anello L. 12, Martinelli 22, Pinali 6, Cattaneo 13, Galletti 1, Porzio (L). N.e.: Tommasini (L), Maggioni, Bortolamedi, Iani, Provana, Cicchitelli. All. Collina 
TRENTO: Granieri 2, Orlandini 9, Baccolo 12, Carosini 10, Gitti C., Bertoldi, Eccel (L), Gitti M. Venturato 1, Blasi 4. N.e.: Camazzola. All. Mongera

Offanengo - Non si ferma la corsa in vetta della Chromavis Abo, che in B1 femminile festeggia la sedicesima vittoria consecutiva nel girone B e continua a mantenere il primo posto, con +1 su Lecco (avversario dell’ultima giornata di regular season) e quattro lunghezze di vantaggio su Costa Volpino. Al PalaCoim di Offanengo, le neroverdi cremasche hanno liquidato in tre set la Walliance Ata Trento, tenendo sempre in mano il pallino del gioco senza rischiare concretamente di veder riaperto l’incontro. 
Otto ace, sei muri e 46% in attacco: queste alcune cifre della supremazia della Chromavis Abo, trascinata in primis dall’opposta Martina Martinelli, top scorer con 22 punti e in doppia cifra al pari delle centrali Letizia Anello e Marina Cattaneo, autrici rispettivamente di 12 e 13 punti. A fine gara, la stessa Martinelli è stata premiata con la Treccia d’oro come miglior giocatrice dell’incontro, con il riconoscimento consegnato da Beryl Kelley, Vice president Sales di Chromavis e gradita ospite sabato sera al PalaCoim assistendo alla vittoria di Offanengo. 
"Non abbiamo espresso la nostra miglior pallavolo - commenta Fabio Collina, vice coach della Chromavis Abo e sabato timoniere complice il turno di squalifica di Giorgio Bolzoni   siamo stati molto altalenanti e quando eravamo più lucidi si vedeva, riuscendo a prendere vantaggi importanti. Abbiamo commesso troppi errori in un match dove non dovevamo; non abbiamo affrontato la partita con lo spirito giusto soprattutto in relazione al finale di campionato che ci aspetta. In ogni modo, sono arrivati un successo in tre set e tre punti che fanno bene alla classifica e al morale, ma dobbiamo tornare in carreggiata e star lì con la testa perché ci aspettano due sfide decisive che determineranno il nostro finale di stagione".
Prima della partita interna del 30 aprile contro Lecco, sabato 23 aprile la Chromavis Abo sfiderà, questa volta in trasferta, un altro avversario trentino: la Rothoblaas Volano.

tratto da sportgrigiorosso.it 

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Ostiano vince al tiebreak contro Cesena e la scavalca in classifica
Cremona torna al successo contro Gossolonego