B M girone C: San Martino sconfitta a testa alta a Forlì

Il coach Baraldi: “Vinto bene il primo, loro sono usciti con la battuta in salto spin ma non abbiamo mai mollato, la strada è quella giusta”

Coach Baraldi dell'Ama San Martino

QUERZOLI VOLLEY FORLì – AMA SAN MARTINO 3-1 (19-25, 25-17, 25-21, 26-24)

Querzoli Volley Forlì: Pirini A. 1, Mariella 5, Bonatesta 14, Soglia 10, Donati 28, Porcellini 8, Berti (L), Ravaglioli, Del Grosso, Nassi, Pirini M. All. Kunda 
Ama San Martino: Cassandra 7, Morselli 9, Gozzi 2, Lorenzini 12, Zappalà 2, Porta 3, Bonfiglioli (L), Righi, Zambelli, Fregni (2L), Brizzi 7, Caffagni 8, Petratti 6, Santini 2. All. Baraldi
Durata: 24’, 26’, 27’, 29’. Tot: 2h04’
Note Forlì: ace 12, service error 12, ricezione 53%, attacco 45%, muri 10
Note Ama: ace 4, service error 9 , ricezione 45%, attacco 44%, muri 9 

Esordio a testa alta per la serie B maschile dell’Ama San Martino (girone C) che strappa un set alla favorita Querzoli Volley Forlì e mostra buoni spunti soprattutto nel meccanismo di muro-difesa, arrivando ai vantaggi nel quarto set. Nonostante il risultato a favore dei romagnoli per 3-1, gli All Blacks guidati dal coach Francesco Baraldi hanno infatti messo in campo una buona prestazione in trasferta vincendo il primo set per 25-19 e lottando in tutti gli altri ad armi pari

Forte dei nuovi innesti dall’A3 di Bologna, ovvero Bonatesta e Soglia, la padrona di casa Forlì si è imposta fin dai nove metri trovando ben 12 ace, notevoli come i 28 punti del solo schiacciatore Donati. Nella metà campo dell’Ama invece miglior realizzatore è stato Lorenzini con 12 punti.

“Siamo partiti forte, concentrati e con un buon livello di battuta – spiega il coach Francesco Baraldiil muro-difesa poi ci ha permesso di scavare il solco lasciandoli a 19. Nel secondo però loro hanno alzato il livello di battuta con battitori in salto spin, in particolare Bonatesta e Donati, e siamo andati in affanno, perdendo nettamente. Nel terzo siamo tornati in gara, riuscendo a limitarli di più, ma ci è mancato qualcosa in fase break. Il quarto set è stato tirato punto a punto fino alla fine: a fare la differenza nelle rigiocate finali l’opposto Donati, davvero on fire, ma noi noi siamo stati da meno. Rimane quindi il rammarico per non essere andati al quinto, facendo almeno un punto che ci saremmo meritati per l’ottimo approccio alla gara e per la capacità di tenere testa a una corazzata come Forlì, che si è confermata forte come ci si aspettava sulla carta. Sono molto felice del gioco espresso dai miei ragazzi, ho fatto girare tanto la squadra e tutti si sono fatti trovare pronti”.

Ora sotto con la prossima gara: sabato 15 ottobre alle 17 alla Bombonera arriva la Pietro Pezzi Forlì: davanti al pubblico amico di San Martino, l’Ama cercherà così i primi punti stagionali. 


💬 Commenti