B1 femminile Girone B

La Chromavis Abo non rallenta: 3-0 anche a Busnago

Quattordicesimo sigillo consecutivo (e sedicesima vittoria stagionale) per Offanengo, che rimane in vetta alla classifica

27.03.2022 16:37

BUSNAGO VOLLEYBALL TEAM-CHROMAVIS ABO 0-3 (19-25, 15-25, 12-25)
BUSNAGO VOLLEYBALL TEAM: Cornelli 13, Guglielmi 2, Sarti Cipriani 6, Bonetti 3, Crippa 4, Erba, Foscari (L), Cologno, Zonta, Ditommaso 1. N.e.: Lionello, Rossi, Pistocchi (L). All.: Motta
CHROMAVIS ABO: Pinali 10, Anello L. 6, Martinelli 11, Fedrigo 8, Cattaneo 8, Galletti 5, Porzio (L), Bortolamedi 2, Iani, Maggioni, Tommasini. N.e.: Provana, Cicchitelli (L), All.: Bolzoni
ARBITRI: Biasin e Fichera

OFFANENGO - Avanti a pieno regime. La Chromavis Abo non rallenta il ritmo dei risultati nel girone B di serie B1 femminile, con Offanengo che difende la vetta grazie al rotondo 3-0 conquistato ieri (sabato) a Busnago contro le padrone di casa in lotta per la salvezza. Per la squadra di Giorgio Bolzoni, altri tre punti che – grazie alla quattordicesima vittoria consecutiva (la sedicesima stagionale) – permettono di rimanere al primo posto, mantenendo inalterate le distanze dalle più immediate inseguitrici Lecco (a  -1 dopo il 3-0 a Trescore) e Costa Volpino (a -3 dopo il 3-1 casalingo contro Ata Trento). Un solo balbettamento nel primo set (dal 3-12 al 18-19), poi un finale di parziale autoritario  altre due frazioni senza storia a favore di Porzio e compagne, che hanno mostrato una certa superiorità. Otto ace, sette muri e 41% in attacco alcune cifre della supremazia cremasca, mentre per Busnago ha brillato solo l’ex Camilla Cornelli. Lo scorrere tranquillo del match ha permesso a coach Bolzoni di dar spazio nel finale anche a diverse giocatrici normalmente meno utilizzate. Sabato la Chromavis Abo inizierà il poker di recuperi che chiuderà la regular season: prima tappa, il derby del PalaBertoni a Crema contro l’Enercom Fimi che all’andata fece lo sgambetto a Porzio e compagne.

LA PARTITA – La Chromavis Abo scende in campo con il consueto 6+1 con Galletti in palleggio, Martinelli opposta, Cattaneo e Anello centrali, Fedrigo e Pinali in banda e Porzio libero.

La partenza è ottima, con Offanengo avanti 0-4 con due muri e un contrattacco di Martinelli. L’attacco out vale il 2-7 e il time out brianzolo, ma la sosta non rallenta Offanengo, che vola sul 3-10 con la fast di Anello. Doppio cambio locale per aumentare le uscite in attacco, anche se le cremasche continuano a marciare spedite (3-12 con secondo tocco vincente di Galletti). Busnago prova a togliere la ruggine (muro più ace per il 7-13), approfittando anche di un errore neroverde in costruzione.  Crippa trova il muro del -4, Bonetti il contrattacco del 10-13 dopo il precedente time out di Bolzoni. Nuovo elastico nel punteggio (10-15 e  12-15) , poi le padrone di casa aggiungono un mattone alla rimonta con il servizio di Crippa chiuso dall’ex Cornelli (14-16).  Martinelli ripristina il vantaggio di Offanengo (14-18), ma Cornelli non ci sta (16-18). La squadra di Motta trova il -1 (18-19), poi fa i conti con Pinali (difesa e punto del 18-21). Time out locale,  poi arriva l’errore in attacco di Bonetti per il +4 cremasco. La volata è lanciata e allo sprint la Chromavis Abo è implacabile: Anello e Martinelli pungono in attacco, Galletti trova l’ace del 19-25.

Nel secondo set, Offanengo parte meglio (1-3), ma le padroni di casa ribaltano subito la situazione con Cornelli e Rossi (ace del 5-3). Galletti firma la parità, poi il muro che vale il break neroverde (5-7), mentre Martinelli griffa l’ace del +4: 5-9 e time out Motta. La sosta non scombussola la Chromavis Abo, che anzi accelera (parallela di Fedrigo per il 5-11. Offanengo doppia le avversarie nel punteggio (7-14)  e questa volta non ha problemi a chiudere i conti: 15-25 con Pinali e 0-2.

Offanengo conquista anche il break d’apertura di terzo set (1-3 con Martinelli), poi allunga con l’ace di Fedrigo (3-6); altro ace, questa volta di Cattaneo, per il +4 cremasco e time out brianzolo sul 4-8. Marina, però, non raffredda il braccio, trovando un’altra battuta vincente. Anello spadroneggia sottorete (tre  attacchi per il 5-13) costringendo Busnago al secondo time out. Galletti firma l’ace del 5-14, poi sul 7-15 entra Bortolamedi per Fedrigo. Altro ace, questa volta di Pinali, poi Offanengo viaggia verso quota venti, approfittando di due punti della giovane schiacciatrice trentina (7-20). Doppio cambio ospite (dentro Iani e Maggioni), in campo anche la giovanissima Tommasini, poi finisce 12-25.

LE DICHIARAZIONI POST-GARA
Giorgio Bolzoni (tecnico Chromavis Abo): “Contrariamente ad altre volte, siamo partiti bene, avevo chiesto alle ragazze di iniziare con un ritmo diverso e sono state brave a farlo, poi Busnago nel primo set ha preso un po’ le misure e questo ha determinato un tira e molla nel punteggio. Gli altri due parziali, invece, sono stati un po’ a senso unico a nostro favore; noi abbiamo fatto bene le nostre cose del gioco e questo nel periodo in cui ci troviamo è la cosa più importante. Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra, che ha affrontato una partita alla portata con una mentalità positiva come se si trovasse di fronte una formazione forte. Ora prepariamo la sfida in arrivo contro Crema: prima ragioniamo sui tre punti in palio da provare a conquistare per difendere la prima posizione in classifica, secondariamente alla voglia di rivincita dopo un match d’andata perso e giocato sottotono”.

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

L’Ama ci prende gusto allontanando il periodo no
San Giustino torna in campo contro Gruppo Lupi Pontedera