Ester Cattaneo in ricezione
B1 femminile Girone B

L'Enercom Fimi Crema si prepara ai playout con l'Ata

Capitan Cattaneo: Dimostreremo di meritare la B1

06.05.2022 09:48

CREMA - “E’ il momento dell’adrenalina, della voglia di combattere per guadagnarci questa salvezza che un mese fa sembrava lontana”. Parola di Ester Cattaneo, la capitana dell’Enercom Fimi che spiega il momento della squadra cremasca, alla prima stagione in B1 e ora impegnata nella sfida playout con l’Ata Trento per guadagnarsi la riconferma nella terza serie nazionale.
“Vincendo sul campo della Walliance nella stagione regolare abbiamo dimostrato che possiamo raggiungere questa salvezza, è un risultato alla nostra portata ma dovremo dare il massimo, non sono ammessi cali di concentrazione perché l’Ata è una buona squadra”.
La doppia sfida inizia al Palabertoni: “Ed è fondamentale cominciare bene, in campo faremo del nostro meglio e contiamo che il nostro pubblico ci sostenga come ha fatto già in passato quando in gare decisive ci siamo giocate la promozione. I nostri tifosi possono fare la differenza”.
La squadra è abituata a chiudere la stagione con sfide a eliminazione diretta, negli anni passati ci sono stati i playoff, stavolta i playout. “E’ una situazione diversa, è diversa parte del gruppo, sono gare in cui le tensioni, sia positive che negative, contano quanto la tecnica. Difficile abituarsi a queste situazioni. Ma le motivazioni sono tante, vogliamo conquistare una salvezza che crediamo di meritarci e che sarebbe un risultato storico”.
La squadra cremasca si giocherà la salvezza in una doppia sfida contro la Walliance Ata Trento e la vincente resterà in B1 mentre la perdente retrocederà in B2. Si comincia sabato alle 20.30 al Palabertoni, ritorno in programma una settimana dopo a Trento. Vince la doppia sfida la squadra che nei due confronti conquista più punti. Nel caso di parità di punti conquistati (quindi 3-0 e 3-1 hanno lo stesso valore) si giocherà un set di spareggio.
La retrocessa raggiungerà in B2 Chorus Lemen Almenno, Green Up Bedizzole e Trentino Energie Argentario.
L’Ata Trento ha chiuso il campionato ottava per il peggiore quoziente set rispetto a Busnago.
In stagione regolare l’Ata ha vinto al Palabertoni all’andata 1-3 (36-34, 18-25, 22-25, 20-25) mentre al ritorno a Palabocchi si è imposta l’Enercom col medesimo risultato (25-17, 19-25, 21-25, 29-31).
Gli ultimi mesi sono stati particolarmente difficili per la Walliance che ha perso le ultime sette partite raccogliendo un solo punto, quello del tie break perso contro Volano sabato. Dopo aver terminato l’andata con 18 punti e aver iniziato il ritorno con 9 punti (ottenuti con le ultime tre della classifica) l’Ata è andata in difficoltà fino a farsi superare da Busnago all’ultima giornata e avvicinare a due punti dall’Enercom Fimi, una differenza che portato a giocare i playout.

I comunicati stampa a: [email protected]

Commenti

Volley Treviso, il bilancio di fine stagione di coach Zanin
Canottieri Ongina: sfida al Monselice nel primo turno playoff